Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Ecco dove si diffonde il virus, non nei ristoranti. Giorgia Meloni all’attacco: ma il governo non ci ascolta


Sullo stesso argomento:

Un ossimoro clamoroso, mitigato in queste ore solo dalle festività di Pasqua in zona rossa. È la situaziobne esplosiva del trasporto pubblico in molte città come Roma. “Autobus e metro strapieni di gente, sanificazione inesistente. Il virus si diffonde nei mezzi pubblici, non nei bar e ristoranti che rispettano le norme di distanziamento”, sbotta Giorgia Meloni su Facebook rilanciando le immagini di Quarta Repubblica, la trasmissione di Rete4 condotta da Nicola Porro, che ha dedicato un servizio a metro, treni e bus della Capitale dove gli affollamenti sui mezzi e nelle banchine sono all’ordine del giorno.

” Fratelli d’Italia lo sostiene ormai da un anno: potenziare il trasporto locale doveva essere la priorità dei governi Conte e Draghi. Purtroppo non siamo mai stati ascoltati”, ribadisce la presidente di FdI.

Giorgia Meloni aveva battuto su questo tasto anche nell’intervista a Il Tempo pubblicata oggi. “Sulla pandemia si continuano a fare gli stessi errori di sempre e il governo Draghi persevera nella strategia fallimentare adottata fin dall’inizio dell’emergenza Covid. Un anno dopo siamo praticamente al punto di partenza ed è surreale che nessuno a Palazzo Chigi abbia l’umiltà di interrogarsi di capire cosa ha funzionato e cosa no – la posizione della leader di FdI – Si continua con la politica delle chiusure generalizzate invece di intervenire sui reali focolai di contagio, a partire dal trasporto pubblico”.

Il premier Mario Draghi ha rimosso il commissario all’emergenza Domenico Arcuri: “è il minimo che questo governo potesse fare, ma paghiamo lo scotto di aver perso mesi preziosi e di non aver organizzato per tempo una campagna vaccinale che tenesse conto delle reali priorità. Lo Stato avrebbe dovuto stabilire chiaramente che si sarebbero vaccinati per primi i più anziani e i più fragili. Se lo avesse fatto, avremmo ridotto di molto il numero di morti. Non si è fatto, e abbiamo dovuto assistere anche allo scandalo dei ‘furbetti del vaccino’. Tra questi anche qualche presunto vip. Non si investe ancora abbastanza sulle cure domiciliari e sulle terapie nella fase precoce, la chiave di volta per abbattere la pressione sui nostri ospedali ed evitare il collasso delle nostre strutture sanitarie. Sono temi che Fratelli d’Italia pone ormai da un anno, ma continuiamo a rimanere inascoltati”, l’attacco della Meloni. 

comments powered by Disqus.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *