Viva Italia

Informazione libera e indipendente

E’ ufficiale: Red Bull e Alpha Tauri con i motori Honda fino al 2024 nonostante il ritiro dei…

Lo avevamo ipotizzato diverse settimane fa, ora è ufficiale. Il team Red Bull continuerà a correre nel Mondiale F1 utilizzando le power unit della Honda fino al 2024 nonostante il ritiro del costruttore giapponese, che avverrà alla fine di questa stagione. La scelta definitiva è arrivata dopo che la FIA ha deciso, insieme alle altre squadre, il congelamento dei motori fino appunto a quel termine definito dalla Federazione. Il ché significa che i propulsori impiegati in F1 non potranno subìre evoluzioni. La Red Bull, pur essendo una potenza economica indiscutibile, non avrebbe infatti i mezzi per creare un programma autonomo di evoluzioni. Helmut Marko ha dichiarato: “Siamo grati per la collaborazione della Honda, e per l’aiuto nel consentirci di continuare ad avere power unit competitive”. Di tale accordo usufruirà anche il team satellite della Red Bull, l’Alpha Tauri.

Col ritiro della Honda alla conclusione del campionato 2021, Red Bull passerà in autonomia a gestire le power unit giapponesi. A tal proposito ha dato vita alla Red Bull Powertrains che avrà la sede a Milton Keynes, cittadina britannica che da sempre ospita la squadra F1, ma anche la sede europea della Honda F1. Perché dunque non utilizzare tale struttura? “Quella sede è più orientata ai motori elettrici, non ci sono abbastanza macchinari per effettuare le ottimizzazioni necessarie”, ha spiegato Marko. La Red Bull si avvarrà anche del supporto di AVL, azienda specializzata nel settore. “La creazione di Red Bull Powertrains è una mossa compiuta dopo considerazioni approfondite. Siamo consapevoli dell’enorme impegno richiesto, ma riteniamo che sia l’opzione migliore per entrambi i team”, ha sottolineato Marko.

“Adesso iniziamo il lavoro per portare in casa nostra il reparto power unit, integrando strutture e personale nel nostro campus tecnologico. Nel frattempo, siamo pienamente concentrati nell’ottenere i migliori risultati possibili per l’ultima stagione della Honda da fornitore ufficiale”, ha aggiunto il team principal Christian Horner. “Gli ingegneri del giapponesi hanno adottato un approccio molto aggressivo per congedarsi a dovere dalla F1 e colmare il gap dalla Mercedes. Fino all’ultima gara, daranno il massimo”.

Fonte: motori.corriereadriatico.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *