Viva Italia

Informazione libera e indipendente

È stata proclamata un’allerta meteo a Milano per “temporali forti”

Milano fa i conti con il maltempo. La protezione civile di regione Lombardia ha infatti proclamato un’allerta meteo ordinaria – codice giallo – per rischio di “temporali forti” dalle 12 di domani, giovedì 5 maggio, fino alla mezzanotte. 

“Un flusso di correnti debolmente instabili occidentali precede l’arrivo di un impulso perturbato dal Nord Atlantico. Per il tardo pomeriggio di oggi, 4 maggio, si segnalano possibili rovesci sparsi a carattere temporalesco su tutto il territorio regionale, in particolare sui settori di bassa pianura occidentale, dove vi è maggiore probabilità di isolate precipitazioni abbondanti”, si legge nel bollettino meteo diffuso dal Pirellone. 

“Nel corso della giornata di domani 05/05, permangono condizioni di instabilità diffusa. Dal pomeriggio probabile attivazione di rovesci e locali temporali dapprima su Prealpi e Appennino, entro sera anche su gran parte della pianura. La fenomenologia più probabile è rappresentata da precipitazioni localmente abbondanti, con possibili cumulate fino a 40-60 mm, in attenuazione già dalle prime ore del 06/05”. 

Nonostante la pioggia in arriva, Milano è ancora stretta nella morsa della siccità. All’ombra della Madonnina manca acqua e ne manca tanta. Secondo i dati di 3Bmeteo i primi quattro mesi del 2022 sono stati tra i più “asciutti” degli ultimi 200 anni. “Nel corso della settimana la Lombardia sarà alla prese con la tipica variabilità di stampo primaverile – ha detto a MilanoToday Daniele Berlusconi, meteorologo di 3Bmeteo -. Quasi tutti i giorni avremo a che fare con nubi irregolari alternate a schiarite, acquazzoni e temporali a carattere sparso che prediligeranno le aree alpine, prealpine e pedemontane ma che a tratti potranno interessare anche le zone pianeggianti, specie tra pomeriggio e sera. I fenomeni saranno tuttavia a macchia di leopardo e molte zone rimarranno anche all’asciutto – ha puntualizzato l’esperto -. Mancherà infatti una vera e propria perturbazione organizzata in grado di portare piogge diffuse e quantitativi pluviometrici ben distribuiti su tutto il territorio: ciò non permetterà quindi di risolvere la situazione di siccità che affligge la nostra regione da ormai molti mesi”.
 

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *