Viva Italia

Informazione libera e indipendente

E-book e sport, tandem vincente

Man-reading-ebook

Diventa perfino difficile provare a proporre testi da leggere nel periodo estivo, si rischia sempre di dimenticare qualche “titolo” o qualche autore meritevole di menzione.

Per una volta abbiamo provato a soffermarci sui libri virtuali,che non sono il massimo della vita perché ogni lettore, nessuno escluso, vorrebbe avere carta da sfogliare. Ma in epoca di pandemia, può andar bene anche un ebook, che fra le altre cose ha sempre un prezzo irrisorio.

Bradipolibri edizioni (nata nel 1999 e che ha pubblicato oltre 400 titoli dedicati) propone “The Caremani Side Of Sport“, una nuova collana di letteratura sportiva che pubblica esclusivamente in formato digitale.

Diretta dal giornalista aretino Francesco Caremani rappresenta un  esperimento e ha come obiettivo quello di pubblicare tutto ciò che concerne lo sport, anche libri già editi nel formato cartaceo o fuori catalogo: dalla narrativa ai romanzi, dai libri di tecnica alle storie di sportivi, sia in lingua italiana che straniera, senza preclusioni.
“The Caremani Side Of Sport” fra le altre cose è la prima collana al mondo dedicata esclusivamente agli ebook sportivi di ogni genere e in ogni lingua.

Fra i titoli consigliamo “È così che doveva andare” di Andrea Bartoli, ovvero lo sport come lo vorremmo e come vorremmo che fosse, dove i finali vengono riscritti, con quel senso di ingenua giustizia umana e sportiva di fronte al cinismo dello sport, perché lo sport sa esserlo nella discrasia tra vincenti e perdenti.

Godibile nella lettura anche “Miti matti e meteore – Del calcio europeo“, firmato da Remo Gandolfi, che presenta ritratti straordinari di campioni mai banali, spesso finiti in disgrazia una volta spenti i riflettori o non arrivati del tutto per quegli inciampi che solo la vita sa metterci davanti.

E ancora “Ventotto metri“, di Roberto Gennari, metri che racchiudono una o più vite, sentimenti e principi vissuti all’ombra di un canestro, Piacevole da leggere anche “Telecronacando” di Marco Zucca, percorso sportivo e pedagogico che ci fa comprendere come sia mutato anche il linguaggio con il quale nel tempo si è raccontato il calcio, in quelle frasi che ancora oggi rimbombano nella nostra testa ricordando le vittorie iridate dell’Italia.

Così come è godibile la lettura de “La trasferta dell’USD Arzinese al Macondo – Racconti calcistici” di Lucio Gava, opera narrativa nel quale ognuno di noi può riconoscersi, lì nel bar del paese, tra tifosi e calciatori della squadra locale, tra personaggi e personalità, nella vita che scorre e che ha come sottofondo il football o viceversa, perché come diceva Fellini: la realtà annoia. Ma lo sport mai.

Infine due titoli dei quali già abbiamo scritto, firmati da Massimiliano Morelli: “Coru Casteddu, Cuore Cagliari“, cent’anni di storia del Cagliari calcio scritti da un autore che racconta il suo essere tifoso, prima bambino, poi adolesecente, infine adulto; e “I pattini di Daniela“, storia di sentimento che descrive la vita di una pattinatrice azzurra degli anni Ottanta, Daniela Marinelli.

Fonte: vignaclarablog.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *