Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Dybala, Lukaku, Asllani e il… Psg: Inter, è una settimana bollente

Si annunciano giorni intensi dopo che Marotta ha detto di voler consegnare ad Inzaghi la nuova rosa entro fine giugno. Molto passa dall’offerta dei francesi per Skriniar

“Dybala? Lavoriamo per dare ad Inzaghi la nuova squadra entro fine giugno. Ovviamente nel rispetto della sostenibilità”. Le recente uscita di Beppe Marotta conferma che per l’Inter sul mercato si annunciano giorni caldi sia in entrata sia in uscita.

In uscita

—  

Malgrado un obbligo di chiudere l’estate con 60 milioni di attivo e un taglio del monte ingaggi del 10-15%, L’ad nerazzurro e il ds Piero Ausilio hanno già apparecchiato la tavola per alcuni elementi e sperano in un rilancio del Psg per Skriniar. Un big infatti andrà ceduto, a maggior ragione se si vuole completare il super tridente con Lautaro, Dybala e Lukaku. Obbligati a rifondare la difesa, i francesi hanno offerto 40 milioni. Molto pochi per i nerazzurri, perché Milan avrà anche un solo anno di contratto ma il rinnovo (con adeguamento) era già concordato da mesi. Per la roccia slovacca l’Inter vorrebbe 70-80 milioni, ma a 60 si potrebbe chiudere. Per poi poter reinvestire bisognerà anche trovare un’intesa per le buonuscite di Vidal (a meno che non accetti i petrodollari qatarioti) e Sanchez, gestire bene le cessioni di alcuni giovani rientrati dai prestiti (Pinamonti su tutti, anche come contropartita), oltre a valutare come gestire le eventuali eccedenze in attacco e difesa. Potrebbero infatti uscire anche Gagliardini, Sensi e uno tra Correa e Sanchez.

Big in entrata

—  

Ai tifosi però interessano soprattutto le facce nuove con cui ritentare l’assalto alla seconda stella. Preso a zero Mkhitaryan, siamo alla stretta su Dybala. Dopo quello dei giorni scorsi, tra domani e martedì ci sarà il secondo incontro con Jorge Antun, agente della Joya che dovrà dare una risposta all’offerta di un triennale (con opzione per il quarto anno) a 6 milioni più uno di bonus. Possibile fumata bianca a breve, ma annuncio in pompa magna rinviato dopo il rientro del fantasista argentino dalle vacanze tra Miami e Bahamas. Il ritorno di Lukaku sembra una storia più lunga, anche se a fine mese scadono i benefici del Decreto Crescita, quindi col Chelsea bisogna affrettarsi per rendere accessibile il prestito oneroso.

Asslani e Bellanova

—  

Operazioni meno roboanti ma più di prospettiva sono quelle legate ad Asllani e Bellanova. Per il centrocampista albanese classe 2002 dell’Empoli c’è un accordo sulla valutazione attorno ai 10 milioni ma non ancora sulla formula (prestito con obbligo di riscatto?) e sulla contropartita in prestito (Esposito o Satriano). Per l’esterno 22enne che il Cagliari ha appena riscattato dal Bordeaux invece verranno investiti 8 milioni più il prestito di uno o due gioiellini della Primavera: Casadei e Franco Carboni.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *