Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Due studentesse americane violentate da un tassista a Trastevere

Violenza sessuale: questa l’accusa con la quale è stato arrestato un tassista romano. Vittime dell’uomo due giovani ragazze americane, studentesse in una università internazionale a Trastevere. I fatti la notte dello scorso 14 ottobre, in viale Trastevere. Ad incastrare l’uomo un video, girato dalle due giovani riuscite a scappare dopo essere state costrette a subire atti sessuali poco distante dagli alloggi dell’università dove le due ragazze risiedevano. 

A dare il via alle indagini la denuncia sporta dalle due giovani, ascoltate subito dopo aver subito la violenza, nonché la visione dei filmati estratti dai circuiti di videosorveglianza presenti dove lo scorso mese di ottobre si è consumata la violenza. 

La denuncia alla polizia 

In particolare una delle due ragazze ha raccontato ai poliziotti del commissariato Trastevere di aver trascorso la serata in un locale dello stesso rione del Centro Storico, in compagnia di una sua coinquilina ed amica. Entrambe, verso l’1:00 di notte, hanno preso un taxi e fatto rientro presso l’alloggio universitario. Una volta scese dall’auto si sono dirette verso gli alloggi ma, lungo il tragitto, una delle ragazze ha accusato un malore. 

La violenza sessuale a Trastevere 

Una occasione ritenuta ghiotta dal tassista. Il 34enne, fermo in attesa con il taxi nei pressi dell’università, approfittando del malore della studentessa, ha raggiunto le ragazze alle spalle, costringendole a subire atti sessuali, consistiti in palpeggiamenti nelle zone intime. Le due giovani donne, però, sono riuscite a fuggire e a chiedere aiuto, nonché a filmare l’uomo. Grazie alla descrizione del soggetto e all’acquisizione dei filmati di videosorveglianza, gli investigatori sono riusciti ad identificare l’autore della violenza.

L’arresto 

Concluse le indagini gli investigatori di Trastevere, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere emessa dal gip del tribunale di Roma, nei confronti del tassista romano 34enne romano gravemente indiziato del reato di violenza sessuale.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *