Viva Italia

Informazione libera e indipendente

DS E-tense Performance: a Monaco, Tavares alla guida della super sportiva elettrica

L’amministratore delegato del gruppo Stellantis al volante della sportiva e zero emissioni in occasione della tappa di Monaco della Formula E. Gazzetta Motori la proverà in esclusiva mondiale sul circuito di Le Castellet

Tommaso Marcoli

L’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, ha guidato il prototipo elettrico ad altissime prestazioni di DS. Un esercizio tecnico che dovrebbe anticipare le tecnologie che potrebbero equipaggiare le monoposto elettriche di prossima generazione. Non solo: in termini di autonomia e tempi di ricarica, il veicolo introduce nuovi elementi che potrebbero avere ricadute positive anche sui prodotti di serie. Tavares ha percorso il circuito cittadino del Principato di Monaco, attuale tappa del campionato di Formula E. DS Techeetah è una delle scuderie più promettenti e meglio integrate nella competizione, avendo già ottenuto due titoli mondiale nelle precedenti edizioni. Una realtà in linea con le ambizioni del marchio francese, intenzionato nel medio periodo ad abbandonare i motori a combustione per trasformarsi in un produttore esclusivo di auto elettriche. Gazzetta Motori proverà l’auto in esclusiva mondiale domenica mattina sul circuito di Le Castellet, dopo il battesimo in pista con Tavares.

8 mila Nm di coppia

—  

La scheda tecnica del prototipo è notevole. Equipaggiato con due motori elettrici, da 339 Cv sull’asse anteriore e da 475 Cv sull’asse posteriore, la potenza di sistema raggiunge gli 816 Cv per 8.000 Nm di coppia massima (ed è questo il valore più sorprendente). Ad alimentare l’unità di potenza, una batteria di nuova generazione sviluppata in collaborazione con TotalEnergies (colosso francese dell’energia). Alloggiata in un involucro carbonio-alluminio, collocata in posizione posteriore centrale per ottimizzare la distribuzione dei pesi, ha una chimica inedita e un sistema di raffreddamento delle celle innovativo. Tecnologie avveniristiche e posate su di una carrozzeria disegnata dal centro stile Ds di Parigi. Trattandosi di un esercizio tecnico lontano dal prodotto di serie, sono state applicate nuove proposte creative, come gli oltre 800 Led che compongono i gruppi ottici anteriori, i cerchi in lega da 21″ con profilo aerodinamico e la tinta cangiante suscettibile alle condizioni atmosferiche.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *