Viva Italia

Informazione libera e indipendente

DS 7 in arrivo: interni, tecnologia, motori e prezzi

Il marchio DS Automobiles ha ufficialmente lanciato sul mercato la nuova DS 7. Il modello, costruito presso lo stabilimento di Mulhouse in Francia, sarà disponibile nelle concessionarie a partire da venerdì 14 ottobre, con le prime consegne previsto entro la fine del 2022. Inoltre, una versione sarà indirizzata alla Cina, realizzata in tal caso a Shenzen. Nella penisola italiana sarà disponibile in cinque allestimenti e quattro motorizzazioni: Bastille BlueHDi 130 automatica a 42.000 euro; E-Tense 225 Performance Line a 52.800 euro; E-Tense 4×4 300 Rivoli a 60.800 euro; E-Tense 4×4 360 Premiere a 74.100 euro.

DS 7: esterni

DS

La personalità della DS 7 deriva da consistenti modifiche apportare sia alla zona anteriore che a quella posteriore. Fedele alla fama di esemplare elegante, la new entry in commercio trasmette maggiore dinamismo, attraverso linee più affilate e strutturali.

Il frontale, riprogettato ex-novo, si distingue per le forme scolpite, che sviluppano l’equilibrio di ogni dettaglio. Trattamenti ad hoc sono stati realizzati tramite la fruttuosa partnership sottoscritta tra la squadra del DS Design Studio Paris e gli addetti del centro di Mulhouse. Così si sono raggiunti livelli straordinari in termini di qualità e solidità. La combinazione degli assottigliati gruppi ottici DS Pixel LED Vision 3.0 e delle luci diurne DS Light Veil è fluida e rispecchia in maniera congrua lo spirito del brand.

DS Pixel LED Vision 3.0 si distingue per una gestione ottimale dell’illuminazione, pur conservando i tre moduli identificativi contemplati dall’intera gamma. La funzione Pixel offre il vantaggio di un fascio luminoso ottimale: potente e regolare, raggiunge fino a 380 m (abbaglianti). A meno di 50 km/h, l’ampiezza arriva a 65 m. L’emissione luminosa in curva è governata dall’intensità dei LED esterni del modulo, in base all’angolo di sterzata.

DS Night Veil

DS 7

Ispirata dal lavoro svolto su X E-Tense e Aero Sport Lounge, DS Light Veil presenta una luce di marcia diurna e quattro elementi luminosi verticali composti da 33 LED. La superficie in policarbonato incisa al laser viene dipinta all’interno per creare un look che alterna la luce a componenti in tinta con la carrozzeria, dando un effetto di profondità e luminosità simile a un gioiello.

Le DS Wings sono state ripensate con una tavolozza ampia di tonalità in relazione all’ordine effettuato. La griglia della DS 7 ha dimensioni maggiori, conta su sottili riflessi a punta di diamante e vanta una rifinitura con un bordo specifico.

Le ruote enfatizzano il carattere. Provvisti di inserti, i cerchi Edinburgh e Silverstone da 19” esaltano l’efficienza aerodinamica, mentre il trattamento estetico ne esalta il diametro percepito. Dal design tecnologico scolpito, i cerchi Brooklyn da 21” sono un’esclusiva della E-Tense 4×4 E-Tense 4×4 360. Le tinte carrozzeria sono sei, con l’aggiunta di Blu Zaffiro e Grigio Premiere a Bianco Perla, Nero Perla, Grigio Cristallo e Grigio Platino.

DS 7: interni e strumentazioni a bordo

DS

Tra i principali upgrade della DS 7 figura il sistema di infotainment. L’Iris System entra in dotazione con un’interfaccia rielaborata da zero, al 100 per cento configurabile, fluida e reattiva, impreziosita dal riconoscimento vocale naturale. Il touchscreen da 12 pollici ad alta risoluzione propone un menu composto da vari widget per accedere a qualsiasi funzione con un solo movimento.

Lo schermo voluminoso, particolarmente intuitivo da usare, permette di visualizzare pure le viste anteriori e posteriori, fornite dalle telecamere digitali in HD, e di accedere al Mirror Screen con Apple CarPlay e Android Auto in modalità wi-fi. Un ampio pannello strumenti da 12 pollici digitale, con display configurabile e personalizzabile, sfoggia una grafica rinnovata con tutte le info essenziali, incluso il flusso di energia sulle declinazione plug-in hybrid.

Per un maggiore comfort e relax, la DS 7 integra i sistemi Active Scan Suspension e Night Vision. Il primo è una soluzione di ammortizzazione controllata da una telecamera, unica nel proprio genere, che regola ciascuna ruota indipendentemente, sulla base delle irregolarità della carreggiata, a tutto beneficio del benessere a bordo.

Il Night Vision fa leva su una telecamera a infrarossi, avente l’incarico di sorvegliare la carreggiata e i lati per individuare, a una distanza massima di 100 m, la presenza di pedoni, ciclisti e animali. Sul display per la strumentazione digitale in HD appaiono le informazioni, con uno speciale avviso di pericolo.

Sicurezza

DS 7

Sul fronte della sicurezza si segnala un progresso per via del Driver Attention Monitoring e il Drive Assist di livello 2 di guida semi-autonoma. Il primo esamina il livello di attenzione del conducente con due telecamere. Una accerta il comportamento del veicolo nell’ambiente circostante, l’altra, collocata dinanzi al guidatore, sa determinare il grado di sonnolenza e di attenzione, diagnosticando la posizione dello sguardo, insieme al movimento delle palpebre e del viso. Una novità assoluta nel segmento.

Il Drive Assist rappresenta un cruise control adattivo in grado di avviare l’arresto e la ripartenza senza l’input dell’automobilista, di assistere nel mantenimento della posizione dove si trova o di disporre il mezzo lungo la corsia.

Il listino annovera cinque livelli di allestimento con linee distinte: da un lato Bastille Business, Rivoli e Opéra; dall’altro Performance Line e Performance Line+. Ciascuno di essi è contraddistinto da un kit di serie aggiuntivo e da una riduzione del numero di optional. La limited edition La Première è disponibile solo in versione E-Tense 4×4 360.

Motorizzazioni

In totale vengono offerte quattro motorizzazioni, con tre ibride plug-in E-Tense. La E-Tense è il cuore della gamma con declinazione da 225 cavalli e due ruote motrici, 300 cavalli a quattro ruote motrici e 360 cavalli a quattro ruote motrici. In quest’ultima il telaio è stato abbassato di 15 mm; la carreggiata allargata di 24 mm all’anteriore e 10 mm al posteriore; i freni anteriori con pinze a quattro pistoncini hanno un diametro di 380 mm. Con un peso mantenuto a 1.885 kg, scatta da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi, con uno start-stop che copre i 1.000 m in 25,4 secondi.

I molteplici sistemi ibridi sono collegati a una batteria da 14,2 kWh le cui tempistiche di rifornimento sono di circa un paio d’ore con un caricatore da 7,4 kW. A completare il pacchetto un’unità diesel, ovvero il BlueHDi combinato con la trasmissione automatica a 8 rapporti e dotato di turbo a geometria variabile e iniezione diretta ad alta pressione.

Fonte: DS Press

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *