Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Dragon Ball Z Kakarot: segnalati problemi con l’aggiornamento su PS5 Xbox Series X|S

Quello che avrebbe dovuto rappresentare un weekend memorabile per tutti i fan dei videogiochi basati sugli anime si è invece trasformato in tutt’altro per alcuni di loro. Se da un lato One Piece Odyssey è arrivato sul mercato convincendo tutti, lo stesso non può dirsi dell’aggiornamento next-gen di Dragon Ball Z Kakarot

La prima brutta notizia l’hanno avuta i giocatori verdecrociati: a causa di un errore tecnico, Bandai Namco Entertainment e CyberConnect 2 si sono viste costrette a rimandare il lancio dell’upgrade gratis su Xbox Series X|S ad una data non meglio specificata, ma che ci auguriamo non sia troppo distante nel tempo. Nel frattempo, i possessori dell’action RPG dovranno continuare ad “accontentarsi” dell’edizione Xbox One in retrocompatibilità.

Non se la sono passata meglio gli utenti PlayStation 5: sebbene l’aggiornamento sia stato regolarmente lanciato sulla console di nuova generazione di casa Sony, molti hanno riscontrato delle grandi difficoltà nell’esecuzione del processo di upgrade. Le testimonianze parlavano di errori nel download e l’assenza di un’opzione per l’aggiornamento della versione fisica di Dragon Ball Z Kakarot. Alcuni affermano di aver risolto utilizzando l’app per dispositivi mobili, ma secondo le più recenti testimonianze pare che il problema sia stato corretto definitivamente alla radice dalla stessa Sony, che ha aggiunto un ulteriore pulsante per il download nella pagina del gioco. Se avete riscontrato dei problemi nei giorni scorsi, riprovate e fateci sapete come va.

L’aggiornamento next-gen di Dragon Ball Z Kakarot garantisce miglioramenti grafici e il supporto al framerate a 60fps. Il suo debutto è stato accompagnato dalla pubblicazione del DLC Bardock Alone Against Fate e da un teaser per il DLC 5.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *