Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Dopo l’impresa la Salernitana non cambia: Sabatini rinnova il contratto

Il d.s. arrivato a gennaio prosegue con la società del presidente Iervolino, fermamente intenzionato a prolungare anche con il tecnico Davide Nicola

La storica salvezza è già un ricordo, la Salernitana è subito ripartita per programmare il secondo campionato consecutivo in serie A. Il primo atto si è compiuto: la riconferma del diesse Sabatini. E’ bastato un incontro con il presidente Iervolino per firmare il nuovo contratto con scadenza al 2023. Nessuna sorpresa, dunque, a Sabatini il compito di dare concretezza agli ambiziosi progetti della Salernitana che nascerà.

BIENNALE PER NICOLA

—  

Ora il diesse incontrerà l’allenatore Nicola, rimasto a Salerno ancora per qualche giorno, per discutere del rinnovo del contratto. Al tecnico, tra i principali artefici della salvezza e che molti vorrebbero candidato ideale per la panchina d’oro dopo l’incredibile rimonta dei campani, potrebbe essere proposto un biennale. Poi bisognerà costruire la squadra. Con la salvezza è scattato l’obbligo di riscatto per alcuni calciatori, tra questi il portiere Sepe e l’attaccante Mikael, per altri il rinnovo automatico, Radovanovic e Perotti. Ribery ha manifestato l’intenzione di restare mentre all’attaccante Djuric è stato proposto il rinnovo. Al di là della suggestione Cavani (obiettivo indicato da Iervolino), Sabatini potrebbe fare un tentativo con la Samp per riavere Bonazzoli. Ederson piace a società italiane e straniere, da valutare le offerte, resterà il norvegese Bohinen. Sabatini è arrivato alla Salernitana lo scorso gennaio, voluto dalla nuova proprietà per provare a risollevare la squadra granata, protagonista di un deludente girone d’andata condizionato dalle vicende societarie. La storia è nota. Nel mercato invernale l’esperto dirigente ha prima rivoluzionato la squadra con ben undici acquisti per poi affidarla a Nicola, subentrato a Colantuono. Il rendimento della squadra è progressivamente cresciuto, grazie anche alle prestazioni di alcuni dei giocatori arrivati a gennaio (Sepe, Mazzocchi, Fazio, Ederson, Bohinen), così la Salernitana grazie ai quindici punti nelle ultime otto partite è risalita dal fondo della classifica fino al quartultimo posto ed ha evitato la retrocessione. Sabatini ha firmato un’altra impresa garantendo un risultato storico alla Salernitana e scovando altri potenziali campioni.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *