Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Donna scomparsa da due settimane, la testimonianza dell’amico: «Lilly voleva lasciare il marito, ne era succube»

Sebastiano e LIliana

Parla l’82enne amico di Liliana Resinovich, scomparsa il 14 dicembre. L’uomo avrebbe dovuto incontrarla a casa proprio quella mattina

TRIESTE. Altro che rapporto «idilliaco». No, Lilly «era stufa di suo marito, credo si sentisse succube». Bastano poche parole per capire che – forse – tra Liliana Rasinovich, la sessantatreenne scomparsa la mattina del 14 dicembre, e il coniuge Sebastiano Vistintin, 72 anni, qualcosa non andava.

Queste parole arrivano dalla testimonianza dell’ottantaduenne che Liliana avrebbe dovuto incontrare proprio la mattina della scomparsa.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *