Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Dodge annuncia una muscle car elettrica per il 2024

Non auto elettriche, ma “american eMuscle”: così Dodge ha svelato al mondo che nel 2024 porterà sul mercato la prima “muscle car” elettrica, un’auto con cui il marchio spera di proiettarsi nel futuro abbracciando la strategia di rinnovamento di Stellantis senza rinunciare alla sua identità.

“Per più di cento anni l’obiettivo di Dodge è stato quello di essere il marchio più potente in circolazione. I nostri clienti non comprano una tecnologia, ma un’esperienza”, ha spiegato il ceo Tim Kuniskis dalla storica sede americana di Dodge nel corso dell’Ev Day di Stellantis, sottolineando come lo zoccolo duro dei clienti siano “millennials più propensi a passare all’auto elettrica”. E proprio il motore elettrico, ha voluto sottolineare la casa statunitense, consentirà di aumentare ancora di più potenza e performance.

Dodge annuncia una muscle car elettrica per il 2024

“I nostri ingegneri hanno raggiunto un limite pratico: non riescono a tirare fuori di più dai tradizionali motori a combustione, e sappiamo che i motori elettrici possono darci di più – ha aggiunto Kuniskis- Per questo siamo obbligati a usarli, lo dobbiamo ai nostri clienti. Ma non venderemo veicoli elettrici, bensì motori più potenti e auto più veloci: per noi l’elettrico non è una rivoluzione, ma una naturale evoluzione delle muscle car”.

Nessun accenno a inquinamento e ambiente – se non sul finale dell’annuncio, con un gioco di parole sul “distruggere le strade, non il pianeta” – per Dodge, ma solo a potenza e tecnologia al servizio del marchio. E se è l’elettrico che serve per migliorare la performance, sembra sottolineare la casa, elettrico sia. Saranno però necessari tre anni per vedere la prima muscle car 100% elettrica, di cui ora si sa ben poco: le indiscrezioni parlano di una Charger rivisitata, ma tutto è ancora a livello di speculazione. 

Fonte: lastampa.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *