Viva Italia

Informazione libera e indipendente

De Tomaso P900, hypercar ecologica

De Tomaso Automobili svela la nuova hypercar a carburanti sintetici da tre milioni di euro. Edizione limitata a diciotto esemplari da pista

Savina Confaloni @ savinaconfaloni

Si chiama De Tomaso P900 la nuova hypercar da pista svelata da De Tomaso Automobili pensata per ottenere grandi performance, ma più rispettosa dell’ambiente. Termica ed ecologica grazie al suo motore V12 alimentato a carburanti sintetici, la nuova De Tomaso verrà realizzata in diciotto  esemplari ad un prezzo di circa 2,87 milioni di euro l’uno. 

LA NUOVA HYPERCAR DA PISTA DE TOMASO

—  

Il nome, P900, si riferisce al suo peso totale a secco di 900 chili. La nuova hypercar svelata da De Tomaso Automobili è unica nel suo genere per l’intento “ecologico” di utilizzare solamente carburanti sintetici. Progettata da Jowyn Wong, con lo stesso team impegnato nelle Apollo IE e De Tomaso P72, la  P900 rispecchia perfettamente i tratti distintivi  della tradizione De Tomaso, con linee taglienti, curve sinuose e i raffinati interni racing. “Il risultato – spiega Jowyn Wong –  è un’auto evidentemente aggressiva per natura, ma comunque romantica, che richiama le emozioni dei prototipi Le Mans degli anni sessanta e settanta pur mantenendo un linguaggio di design distintivo”. L’aerodinamica è stata messa a punto da un team corse di Formula 1 che ha lasciato ampio spazio al team di progettazione per giocare con lo stile esterno. Le linee si ispirano a quelle della De Tomaso P70 sviluppata da Carrol Shelby assieme ad Alejandro De Tomaso e presentata come prototipo marciante nel 1965 al Salone dell’Auto di Torino. La vettura, che aveva quelle linee filanti e di grande impatto evocate da questa ultima P900, era stata progettata con il medesimo intento di ottenere delle super prestazioni utilizzando motori Ford-Shelby V8 da 4.2 litri, 4.7 litri e 5.3 litri, fino ad arrivare ai 6,8 litri per la Can-Am, da cui il nome P70, ovvero Posteriore 7000.   

MOTORE TERMICO A CARBURANTI SINTETICI

—  

Con un peso di 900 kg, carrozzeria e telaio in fibra di carbonio, la vettura ha performance da vera supercar e non a caso è destinata solamente a all’utilizzo in pista. Il cuore termico della De Tomaso P900 è un V12 aspirato da 6,2 litri in grado di erogare 900 Cv e allungare fino a 12.300 giri. Un motore pensato per funzionare con carburanti sintetici, aprendo la strada alla nuova tendenza dei motori termici carbon neutral. Un approccio nuovo alla sostenibilità, insomma, senza rinunciare alle emozioni di un propulsore da corsa. “Questa avventura nei carburanti sintetici rappresenta il nostro impegno per il perseguimento di un futuro di mobilità a emissioni zero senza sacrificare l’elemento cruciale che tutti teniamo così tanto, ovvero l’anima e la sinfonia di un motore”, spiega l’amministratore delegato di De Tomaso Norman Choi. I diciotto esemplari previsti potranno contare su un’assistenza diretta in circuito per consentire ai clienti di godersi i trackday, ma poiché il nuovo V12 non sarà pronto fino al 2024, l’azienda offre un pacchetto motore più piccolo per i più impazienti con un V10 derivato direttamente da un propulsore di F1.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *