Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Dalla Ferrari nel lago a quella dei meloni: i 5 “Ma dai!” di aprile (+1)

Ma ci sono anche 53enni in fuga dalla polizia stradale a 190 orari e auto elettriche giocattolo rubate ai bambini. I cinque episodi più inconsueti del mese accaduti per strada

Piloti in fuga dalla polizia, ladri di auto-giocattolo elettriche per bambini, Ferrari a bagno o utilizzate per portare i meloni alla gente del posto. Il “Ma dai! – La Top 5” di Gazzetta Motori scova gli episodi più singolari ogni mese in giro per l’Italia o il mondo, legati alle due o quattro ruote. Anche ad aprile, segnaliamo cinque eventi (+1) tutti da leggere.

5) Torino, il 53enne in fuga a 190 all’ora dalla polizia

—  

Denunciato dalla polizia stradale perché beccato a sfrecciare a 190 all’ora in tangenziale a Torino. Il protagonista? Un 53enne a bordo di un Suv bianco privo di copertura assicurativa e revisione periodica. Nel mezzo anche un inseguimento e una borsa contenente due coltelli a serramanico con lama lunga. Il costo della multa e i punti della patente che sono stati persi? Scopritelo con un click!

4) La Ferrari scivola e si fa un bagno nel lago di Garda

—  

Un modo un po’ originale per lavare la propria auto. Specie se quella che stiamo conducendo è una Ferrari 812 Gts da 340 mila euro! Colpa anche della strada in pendenza, oltre alla disattenzione del proprietario. L’incidente è così inevitabile, con la supercar ripresa anche in una immagine mentre si fa il bagno… a lago!

3) Ubriaco al volante? No, testava la guida autonoma

—  

In Canada c’è chi guida a zig zag, ma non è un conducente! Bensì un uomo a bordo di un’auto a guida autonoma con sistema semiautomatizzato. Per questo, il pensiero di due agenti di polizia di trovarsi un uomo ubriaco si è rivelato sbagliato. Ecco come è andata a finire.

2) Il ladro di auto elettriche per bambini

—  

Un incubo che qualsiasi bambino non meriterebbe di vivere. Quello subito da un piccolo di Grottaferrata, alle porte di Roma, che si è visto soffiare il suo mini-Suv elettrico giocattolo: una Mercedes Amg del valore di 400 euro. Fatale una disattenzione sua e della mamma. Il colpevole è un 40enne operaio, poi beccato dai carabinieri locali. Per fortuna, tutto è bene quel che finisce bene: l’auto elettrica è tornata finalmente tra le braccia del suo giovanissimo padrone.

1) Vietnam, la 488 Gtb per trasportare i meloni

—  

I geni sono due costruttori vietnamiti, l’auto è una replica di una Ferrari 488 Gtb. Al posto del V8 da 3.9 litri c’è un piccolo propulsore raffreddato ad aria proveniente da una pompa dell’acqua, il telaio invece è realizzato in acciaio con fibra di vetro e colla composita. A cosa serve la supercar? Per portare i meloni alla gente del paese! Se fate click, dentro c’è anche il video della finta creatura di Maranello.

Extra) La carrozza cinese di Cenerentola

—  

È acquistabile su Alibaba e realizzata dalla Xuchang Hengyisheng Commercial Co., Ltd. Stiamo parlando di una carrozza elettrica di origine cinese con un motore elettrico da 2.000 W e una velocità massima di 30 km/h. Per portarsi a casa il modello base servono 2 mila dollari (poco più di 1.661 euro). Dentro trovate le altre specifiche.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *