Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Da Jacobs a Rossi, i protagonisti dello sport 2021 che non dimenticheremo

Il 2021 è stato un anno ricco di soddisfazioni per lo sport italiano. Dal trionfo agli Europei della Nazionale di calcio fino ad arrivare al grandissimo risultato ottenuto dagli atleti italiani alle Olimpiadi di Tokyo. Le Notti Magiche cantate da Edoardo Bennato e Gianna Nannini nel brano Un’estate italiana sono tornate ad essere il mantra dei nostri atleti, che quest’anno sono stati in grado di regalarci momenti di grande gioia e soddisfazione. Di seguito i protagonisti dello sport che si sono distinti nell’ultimo anno.

Nazionale Italiana di calcio

Ansa | Italia campione d’Europa

Gli azzurri di Roberto Mancini hanno avuto la meglio nella sedicesima edizione del campionato europeo di calcio organizzato dall’Uefa. La Nazionale inizia il suo cammino all’Olimpico di Roma contro la Turchia, imponendosi con un netto 3-0. Seguono altre due vittorie con Svizzera e Galles che garantiscono il primato assoluto nel girone A e permettono agli azzurri di qualificarsi alla fase successiva. Agli ottavi di finale ad attendere Immobile e compagni c’è l’Austria, dove gli azzurri dopo aver sofferto fino ai tempi supplementari, si impongono con un clamoroso gol di Federico Chiesa al 95′ e di Matteo Pessina al 105′. Quindi il volo all’Allianz Arena di Monaco per fronteggiare il Belgio di Lukaku, superato 2-1 con la rete di Barella e “o tir a gir” di Lorenzo Insigne.

Cariche di tensione anche le ultime partite. Ad attendere la Nazionale alle semifinali la Spagna, con Federico Chiesa che al 60′ segna un gol monumentale seguito dal pareggio di Morata all’80’. Dopo 120 minuti di pura sofferenza saranno i rigori a decidere le sorti della gara, con il penalty di Jorginho che risulterà decisivo per permetterci di staccare il pass per la finalissima di Wembley. Ad attenderci all’ultimo atto l’Inghilterra padrona di casa per una gara intensa che fa scoppiare le coronarie a tutti i tifosi azzurri, con gli inglesi che sbloccano la sfida con la rete di Shaw e la squadra di Mancini che solo al 67′ riesce a trovare il pareggio grazie a Leonardo Bonucci. Dopo una serie di azioni pericolose da una parte e dall’altra, il match vedrà il suo epilogo ai rigori, dove la parata di Donnarumma su Saka risulterà decisiva nel permetterci di diventare campioni d’Europa e alzare la coppa sotto il cielo di Wembley.

Jacobs primo oro italiano nei 100 metri

Ansa | L’abbraccio tra Jacobs e Tamberi dopo i due ori arrivati a pochi minuti di distanza

Tra i numerosi successi dell’Italia dello sport nell’arco dell’ultimo anno non si può dimenticare la vittoria di Marcell Jacobs a Tokyo. E’ il primo italiano a vincere la medaglia d’oro ad un’Olimpiade nei 100 metri dopo essere stato il primo ad entrare in una finale. Una serata di gloria per l’atletica italiana, con Jacobs che quel giorno, dopo aver ricevuto i complimenti del capo dello Stato Sergio Mattarella, è designato da Usain Bolt come suo erede: «Oggi l’erede è Marcell Jacobs. È uno sprinter di classe, il suo risultato è straordinario».

Gianmarco Tamberi salta più in alto di tutti a Tokyo

Ansa | Tamberi impegnato nel salto decisivo per la conquista della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo

A soli dieci minuti di distanza dal connazionale Jacobs, Gianmarco Tamberi lo scorso 1° agosto conquista la medaglia d’oro nel salto in alto insieme all’atleta del Qatar Mutaz Essa Barshim, di cui è molto amico. I due saltano parimenti a 2,37 e ciò fa sì che la giuria assegni l’oro ad entrambi gli atleti, che nella vita privata sono molto amici e decidono di evitare lo spareggio per condividere la gioia immensa del primo posto. Per il saltatore azzurro si tratta di una vera e propria rivalsa visto che un serio infortunio alla caviglia gli ha impedito di partecipare alle Olimpiadi di Rio 2016, ma in questo caso la determinazione, insieme alla capacità di cadere e rialzarsi permettono a Tamberi di realizzare il suo sogno.

Nazionale femminile di volley campione d’Europa

Ansa | La Nazionale di volley sul tetto più alto d’Europa

Il 2021 è stato un anno glorioso anche per le ragazze della Nazionale Italiana di volley, protagoniste di un grandissimo europeo e di una spettacolare vittoria nella finale di Belgrado dello scorso 4 settembre contro la Serbia, che un mese prima aveva avuto la meglio sulle azzurre alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Un netto 3-1 che ha permesso alla squadra allenata dal ct Davide Mazzanti di salire sul tetto più alto d’Europa e guadagnarsi un posto nella storia. Una vera e propria vittoria di squadra, con il ruolo di punta di Paola Egonu, premiata come miglior giocatrice del torneo. Simbolica la vittoria sulla Serbia: squadra rivale che l’Italia non riusciva a battere dal 2018.

La fine dell’era Valentino Rossi

Ansa | Valentino Rossi saluta il suo pubblico dopo l’ultima gara a Valencia

Dopo aver percorso 46 mila chilometri con il numero 46 Valentino Rossi lo scorso 14 novembre 2021 ha corso l’ultima gara a Valencia, chiudendo una carriera unica, costellata da nove titoli mondiali, 115 vittorie (89 in MotoGp, 14 in 250 e 12 in 125) e 235 podi. Dall’Aprilia alla Yamaha, passando per la Honda e la Ducati, Valentino Rossi con il suo stile di guida e la sua ironia ha cambiato radicalmente la storia di questo sport, lasciando il vuoto tra quelli che hanno vinto prima di lui e quelli che arriveranno dopo. Un gigante che scende dalla moto dopo 26 anni passati a riempire le domeniche degli italiani e di tutti gli appassionati di motociclismo. Chapeau.

Immagini da: Ansa

Leggi anche:

Fonte: open.online

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *