Viva Italia

Informazione libera e indipendente

“Cultura, natura, sport Questo sarà il domani”


«La formazione è lo strumento per sviluppare la. società e costruire un nuovo futuro per Adria»
«La formazione è lo strumento per sviluppare la. società e costruire un nuovo futuro per Adria»

Il sindaco di Adria Omar Barbierato traccia il futuro della cittadina, almeno per il 2022. “Adria è la città della cultura, della natura, delle emozioni e dello sport”, comincia il primo cittadino. Un marchio che sintetizza i contenuti della città argomentati dal primo cittadino in un video pubblicato in rete. In primis per la cultura, cuore della comunità adriese,…

Il sindaco di Adria Omar Barbierato traccia il futuro della cittadina, almeno per il 2022. “Adria è la città della cultura, della natura, delle emozioni e dello sport”, comincia il primo cittadino. Un marchio che sintetizza i contenuti della città argomentati dal primo cittadino in un video pubblicato in rete. In primis per la cultura, cuore della comunità adriese, dalle antiche origini etrusche e per essere un indiscutibile punto di riferimento per la formazione scolastica dei giovani, per l’alto numero di istituti scolastici. Una formazione anche universitaria, aiutata dal servizio di book crossing e dalla presenza delle biblioteche, oltre al patrimonio nell’archivio storico. “La formazione è lo strumento per sviluppare la nostra società e costruire un nuovo futuro per Adria – puntualizza Barbierato –. A rappresentare il cuore della cultura, il teatro Comunale, sede di importanti concerti del conservatorio Buzzolla e degli appuntamenti della rassegna teatrale in corso. Altro edificio sistemato che a breve prenderà vita per le attività che verranno attivate è l’ex scuola Anna Frank. Ad oggi – prosegue – con la riqualificazione dell’ex scuola Anna Frank in Borgo Dolomiti, rigenerata dal punto di vista energetico, si andranno ad attivare quei servizi sociali importanti per le famiglie. Un lavoro che è il frutto del notevole impegno dell’assessore Marco Terrentin e del vice sindaco Wilma Moda che sono riusciti ad aprire il cassetto dove erano fermi da anni dei fondi pubblici destinati a Borgo Dolomiti. Verrà inaugurata in via Bettola, la nuova area sosta camper video sorvegliata che andrà a sostituire quella del quartiere in Amolaretta. Un’area che sorge vicino all’area sgambamento cani e il percorso di sport e natura che porta al museo archeologico e all’attracco fluviale che permetterà di chiedere dei fondi statali per il potenziamento turistico”.

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *