Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Cronaca meteo: temporali anche forti su parte d’Italia ma il peggio da stasera

Visita il profilo di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
3 minuti, 14 secondi

 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

AGGIORNAMENTO ORE 22. FORTI TEMPORALI IN PIEMONTE. Dal tardo pomeriggio e soprattutto in serata i temporali hanno subito una decisa intensificazione su parte del Piemonte, in particolare sui settori orientali e settentrionali del Torinese, Astigiano, Biellese, Vercellese, Novarese e infine sul Verbano meridionale. Si tratta di temporali accompagnati da notevoli fulminazioni ed anche da locali grandinate, con accumuli pluviometrici che in poche decine di minuti hanno raggiunto i 40mm nella zona di Biella. La parte più estesa verso est della cella temporalesca ha raggiunto la Lombardia nordoccidentale, seppur con fenomenologia meno intensa, in risalita da Milanese a Varesotto, Comasco e Lecchese.

EMILIA, TEMPORALI TRA MODENESE, BOLOGNESE E FERRARESE. Temporali in serata interessano l’Emilia centrale, localmente accompagnati da grandine. I fenomeni si sono concentrati tra Modenese, Bolognese e Ferrarese, sconfinando a nord del Po verso Mantovano e Rodigino, in forma decisamente più debole.

AGGIORNAMENTO ORE 16,55. SPUNTANO I PRIMI TEMPORALI SULLA VAL PADANA. Si tratta di fenomeni ancora molto isolati, ma nel pomeriggio alcuni focolai temporaleschi si sono formati anche sul settore orientale della Val padana, più precisamente lungo il Po tra Ferrarese e Rodigino. Altri rovesci stanno prendendo forma inoltre sull’Appennino Modenese e su quello bolognese.

AGGIORNAMENTO ORE 16,15. TEMPORALI, LA SITUAZIONE. Nel corso del pomeriggio nuovi temporali si sono formati su parte del Nordovest, in particolare tra alto Piemonte e Lombardia nordoccidentale, mentre dalla Francia stanno avanzando nuclei temporaleschi più organizzati, seppur ancora oltralpe. Altri deboli fenomeni sono in formazione tra entroterra toscano e del basso Lazio. Si segnala infine un focolaio temporalesco che si è sviluppato sulle zone interne della Sicilia centro-orientale.

AGGIORNAMENTO ORE 12,30. PRIMI TEMPORALI AL NORD. Dal centro del vortice britannico cominciano a snodarsi con sempre maggior insistenza impulsi instabili diretti verso l’Europa centrale e uno di questi sta interessando già in mattinata parte delle regioni settentrionali, dando luogo a qualche rovescio o temporale sparso. In particolare alcuni rovesci anche temporaleschi sono in azione in Lombardia sul Pavese, ma anche sulla Lombardia al confine con la Svizzera. Altri rovesci sono in atto sulla costa veneta al confine con quella friulana.

ALL’ALBA TEMPORALI IN LIGURIA. Al primo mattino forti temporali ma di breve durata hanno interessato la Liguria tra Savonese e Genovese. Gli accumuli pluviometrici hanno raggiunto in poche decine di minuti nei pressi di Varazze, nel Savonese più orientale verso il confine con la Provincia di Genova, mentre una tromba marina è stata avvistata al largo di Bergeggi.

Nella seguente immagine la tromba marina nella zona di Bergeggi (SV):

Fotosegnalazione di Bergeggi
Fotosegnalazione di Bergeggi

METEO PROSSIME ORE. Intensificazione dell’instabilità nel corso della giornata al Nord, in un regime di variabilità con schiarite a tratti ampie e nuove piogge o temporali che tra il pomeriggio e la sera dalle Alpi centro-occidentali si propagheranno verso le pianure e coinvolgeranno la Liguria centro-orientale. Fenomeni che risulteranno localmente forti a fine giornata sulle pianure a nord del Po, in particolare tra Piemonte e Lombardia, accompagnati da locali grandinate, possibili nubifragi e improvvisi colpi di vento, in estensione la notte al Triveneto. Sul Centro Italia pomeriggio inizialmente stabile, ma entro sera peggioramento su Toscana, Umbria, interne marchigiane e alto Lazio, con alcuni rovesci o temporali. Sul resto d’Italia proseguirà l’azione stabilizzante dell’anticiclone con tempo in gran parte soleggiato al Sud, salvo un po’ di variabilità in Sardegna con passaggio di qualche rovescio sulle aree centro-settentrionali, localmente anche sulle zone interne della Sicilia. Le temperature massime cominceranno a perdere alcuni gradi al Nord, mentre rimarrà il caldo altrove, con punte di 36°C nel sud della Sardegna. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.


Seguici su Google News


Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *