Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Creano chat anti-bulli a scuola: scatta la rappresaglia, 4 minori denunciati

I carabinieri della stazione San Ruffillo hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni quattro ragazzini, di età compresa tra 12 e i 13 anni, ritenuti responsabili in concorso di molestie, furto con strappo e tentata rapina.

I fatti risalgono al mese di aprile, quando, in una scuola media del quartiere Savena di Bologna, due ragazzi e una ragazza, hanno creato di creare una chat invitando altri studenti a denunciare gli episodi di bullismo.

Loro stessi erano stati vittime di percosse e molestie da parte di un gruppetto di coetanei e l’iniziativa non sarebbe piaciuta ai quattro bulli. E’ scattata così la rappresaglia e i minori denunciati avrebbero continuato se non addirittura peggiorato i loro atteggiamenti prepotenti per far chiudere la chat.

Gli insegnanti chiamano i carabinieri

Esasperati, studenti e studentesse molestati si sono quindi rivolti agli insegnanti, che a loro volta hanno avvisato i carabinieri. Le vittime sono state ascoltate dai militari che hanno così appurato che i 4 denunciati sarebbero anche responsabili di una tentata rapina ai danni di compagno di scuola, aggredito dopo essersi rifiutato di consegnare il telefonino, nonché di un episodio di scippo di un telefono e di una banconota da 20 euro  . 

Nei prossimi giorni i 4 adolescenti, cui è stata notificata un’informazione di garanzia da parte della Procura della Repubblica, saranno interrogati alla presenza dei loro genitori. Due di loro erano già stati denunciati all’Autorità Giudiziaria nel mese di gennaio per molestie e danneggiamenti.

(Foto Today.it)

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *