Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Covid Toscana 27 maggio, 319 nuovi casi. Forte calo di ricoveri, ma 16 decessi

Firenze, 27 maggio 2021 – Sono 319 i nuovi positivi al Covid individuati in Toscana nelle ultime 24 ore: il tasso di positivi è di 1,62% che sale al 4,3% se si considerano solo le prime diagnosi (senza tamponi di controllo).

I tamponi effettuati sono stati 19.667, dei quali 10.609 molecolari e 9.058 test rapidi. L’anticipazione è stata diffusa sui social come ogni giorno dal presidente della Regione Eugenio Giani, che ha accompagnato il dato con un messaggio sui vaccini contro il coronavirus: “Oltre 34mila dosi somministrate ieri – scrive Giani – Più vaccini arrivano e più rapidamente li distribuiamo”. 

Gli attualmente positivi sono oggi 9.483, -4,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 618 (42 in meno rispetto a ieri), di cui 119 in terapia intensiva (11 in meno). Oggi si registrano 16 nuovi decessi: 10 uomini e 6 donne con un’età media di 77,5 anni. L’età media dei 319 nuovi positivi odierni è di 40 anni circa (23% ha meno di 20 anni, 20% tra 20 e 39 anni, 41% tra 40 e 59 anni, 13% tra 60 e 79 anni, 3% ha 80 anni o più).




La situazione Covid in Toscana al 27 maggio

La mappa dei casi

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (305 confermati con tampone molecolare e 14 da test rapido antigenico). Sono 66.347 i casi complessivi ad oggi a Firenze (90 in più rispetto a ieri), 22.187 a Prato (36 in più), 22.702 a Pistoia (40 in più), 13.206 a Massa (16 in più), 24.421 a Lucca (26 in più), 28.937 a Pisa (10 in più), 17.290 a Livorno (13 in più), 22.520 ad Arezzo (29 in più), 13.601 a Siena (25 in più), 8.745 a Grosseto (34 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 174 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 57 nella Nord Ovest, 88 nella Sud est.

La Toscana si trova al 12° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 6.556 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 7.091 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 8.665 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 7.806, Massa Carrara con 6.956, la più bassa Grosseto con 4.002.




LEGGI ANCHE: 

Isolamenti, quarantene e ricoveri

Complessivamente, 8.865 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (378 in meno rispetto a ieri, meno 4,1%). Sono 23.865 (889 in meno rispetto a ieri, meno 3,6%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 10.606, Nord Ovest 7.258, Sud Est 6.001).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 618 (42 in meno rispetto a ieri, meno 6,4%), 119 in terapia intensiva (11 in meno rispetto a ieri, meno 8,5%). Le persone complessivamente guarite sono 224.355 (723 in più rispetto a ieri, più 0,3%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 224.355 (723 in più rispetto a ieri, più 0,3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Purtroppo, oggi si registrano 16 nuovi decessi: 10 uomini e 6 donne con un’età media di 77,5 anni.

Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 4 a Firenze, 2 a Prato, 1 a Pistoia, 2 a Lucca, 4 a Pisa, 1 a Arezzo, 2 a Siena.

Sono 6.673 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 2.158 a Firenze, 580 a Prato, 614 a Pistoia, 521 a Massa Carrara, 655 a Lucca, 692 a Pisa, 411 a Livorno, 470 ad Arezzo, 312 a Siena, 170 a Grosseto, 90 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 181,9 per 100.000 residenti contro il 212 x100.000 della media italiana (12° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (274,4 per 100.000), Prato (226,5 per 100.000) e Firenze (218,9 per 100.000), il più basso a Grosseto (77,8 per 100.000).




I vaccini

Da giovedì 3 giugno saranno aperte in Toscana le agende per prenotare la vaccinazione anche per i trentenni. I primi tra gli over 30, che potranno fissare la somministrazione sul portale online regionale, saranno i nati nel 1982 e nel 1983 (i 39 e 38enni). Si procederà poi per due classi di età per volta. Le agende saranno aperte gradualmente per biennio anagrafico successivo, fino a completare l’intera fascia anagrafica dei trentenni. Per quanto riguarda, invece, tutte le altre fasce di età, destinatarie della campagna di vaccinazione a partire dagli over 40 (i nati fino al 1981), la Regione Toscana ha reso possibile l’accesso libero (senza prenotazione) in alcuni hub territoriali, per due settimane. Le persone che non si sono ancora vaccinate con la prima dose anti Covid possono, dunque, farlo, recandosi senza prenotazione in alcuni hub, individuati dalle Asl e indicati nei loro siti web istituzionali, che si riportano di seguito. Per questo evento straordinario di ‘Vaccino day’ sono state messe a disposizione 19mila dosi AstraZeneca. Sull’andamento del contagio in Toscana sono 258 i nuovi casi che portano il totale a oltre 240.000 contagi da inizio pandemia, per la precisione 240.192. Eseguiti 10.906 tamponi molecolari e 8.357 tamponi antigenici rapidi, di questi l’1,3% è risultato positivo per le prime diagnosi è del 4,3%). Purtroppo si registrano altri 11 decessi – 6 uomini e 5 donne con un’età media di 82,7 anni – che portano il totale a 6.657. Ricoveri sempre in calo e scendono sotto i 700: sono 660, 42 in




Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *