Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Covid, sport, torte di compleanno e parchi giochi: cosa è meglio evitare per i bambini


Scuole calcio, feste di compleanno, pomeriggi con gli amichetti: quali sono i rischi che un bambino corre una volta uscito da scuola?

Roberto Cauda, direttore dell’Unità di malattie infettive del Policlinico Gemelli di Roma, non ha dubbi: «Dobbiamo imparare a convivere giorno per giorno con questa pandemia, pronti a cambiare quelle che oggi sono risposte parziali. Parola d’ordine: buonsenso e razionalità». 

Dpcm la proposta del ministro della Salute, Roberto Speranza, è quella di vietare la pratica di tutte le discipline di contatto a livello amatoriale. Questo perché la diffusione di particelle di saliva che vengono espulse con il respiro aumentano quando si compie attività fisica. Tradotto: non si potrà giocare a calcio (e tutte le sue varianti) con gli amici, ma saranno vietate anche le partite di basket, pallavolo, beach volley, i balli di coppia e di gruppo.

Dpcm Covid, dal calcetto alla pallavolo ecco tutti gli sport “amatoriali” vietati. Runner senza mascherina, regole invariate per palestre e piscine

Sport dilettantistici

Il decreto, però, non tocca gli sport dilettantistici. Ma nelle scuole calcio, basket o pallavolo frequentate da centinaia di bambini di scuole diverse non c’è lo stesso rischio?

«La differenza sta nel fatto che negli sport dilettantistici viene attuato un rigido protocollo: autocertificazione, misurazione della febbre, obbligo di mascherina fuori dal campo. E’ ovvio che essendo questi sport di contatto un minimo di rischio c’è.  L’importante è che vengano rigorosamente rispettate le regole: evitare assembramenti dei genitori all’entrata e all’uscita, lavarsi le mani prima e dopo essere entrati al campo visto che il virus resta 9 ore sulla cute, e poi usare la mascherina non appena finita l’attività. Questo protocollo è stato ritenuto sufficente a poter dare una certa garanzia. Dipenderà poi dai numeri della pandemia, se i numeri cresceranno in queste settimane anche queste misure dovranno essere riviste».

Parchi giochi

Se il bambino tocca scivoli e altalene in un parco giochi e poi si mette le mani in bocca quanta probabilità c’è che si contagi?

«La modalità principale della trasmissione del Covid è per via aerea. Dunque la trasmissione avvenuta per contatto è meno efficace. Detto questo è bene ricordare che è necessario disinfettare le mani sempre e se fosse fatta una periodica sanificazione dei parchi sarebbe ovviamente ancora meglio». 

Feste di compleannno

Secondo il nuovo decreto nelle feste per bambini non vanno ammessi più di 10 partecipanti. Tutti della stessa classe o gruppo. Le mascherine devono essere indossate. Ma quali sono le situazioni che potrebbero comportare più rischi?

«La torta di compleanno con le candeline, ad esempio, andrebbe evitata. Si è visto come con il canto si emettono più particelle del virus che parlando. Far soffiare le candeline a un bimbo in una torta condivisa con altri comporterebbe un rischio alto di contagio. Dunque meglio prevedere altre forme di festeggiamento. Via libera alla creatività in sicurezza».

Pomeriggi con gli amichetti: posso organizzarli?

«Gli amici non sono congiunti, dunque bisogna che anche a casa ci si metta la mascherina. Ci può essere un piccolo rischio. Ci rendiamo conto che a seconda dell’età del bimbo può risultare molto difficile, penso ai bambini con meno di 6 anni, quindi è necessario usare il buonsenso senza che quel pomeriggio diventi una tortura per tutti».  

I bambini asintomatici sono comunque contagiosi?

«I bimbi risultano essere meno colpiti. Ma il bambino asintomatico può assolutamente contagiare. Dobbiamo imparare a convivere con il virus. il bambino contrae forme molto meno gravi, ed è spesso asintomatico, ma la protezione va fatta per evitare che metta a rischio il nucleo familiare dove i contagi sono molto prevalenti. Serve la massima precauzione». 

Video

Ultimo aggiornamento: 13:33


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: ilmessaggero.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *