Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Covid oggi Lombardia e Italia, bollettino primo maggio: 12.965 contagi e 226 morti

Milano – Vaccini, andamento dei contagi e riaperture. Tre temi fortemente connessi e destinati a segnare il futuro della gestione della pandemia in Italia e in Lombardia. Ieri a livello nazionale si sono superate le 500mila somministrazioni giornaliere di vaccino e in Lombardia è stata superata quota 110mila dosi in 24 ore. Oggi invece l’Italia ha superato i 20 milioni di vaccini somministrati. In particolare, secondo l’ultimo aggiornamento del report del governo, sono 20.111.976 le dosi per un totale di 6.027.879 di persone vaccinate. Traguardi importanti perché proprio l’accelerazione della campagna vaccinale e la messa in sicurezza delle categorie più a rischio è una delle priorità tracciate dal premier Mario Draghi: la road map per il (lento e graduale) rientro alla normalità è legata a doppio filo all’andamento della campagna vaccinale anti Covid e alla curva dei contagi.

Bollettino Covid Italia dell’1 maggio / Pdf

Sono 12.965 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 13.446. Sono invece 226 le vittime in un giorno (ieri 263).  378.202 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. In flessione il tasso di positività, a quota 3,4% (ieri era al 3,9%). Sono 2.522 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, in calo di 61 unità rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 143 (ieri 137). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 18.381 persone, in calo di 559 rispetto a ieri. 

Lombardia a rimanere in zona gialla, nella nuova mappa creata sulla base del monitoraggio dell’Iss di ieri, che ha fatto registrare un lieve aumento dell’Rt (pari a 0,85, range 0,80– 0,91) ma un calo del dato relativo all’incidenza, a livello nazionale. Da lunedì gli unici cambiamenti di fascia riguarderanno la Sardegna e la Val d’Aosta. La prima passerà dal rosso all’arancione, la seconda farà il percorso inverso. Per il resto i colori restano confermati, con un’Italia ampiamente a tinta gialla. 




La mappa dell'Italia in base ai colori delle regioni

Vaccini, l’obiettivo della Regione: prima dose a tutti entro luglio

Nel frattempo in regione va avanti a passo spedito la campagna vaccinale. Ieri il consulente del governatore Fontana, Guido Bertolaso, ha spiegato che la Lombardia “ha una squadra da Champions” e che – se arriveranno più dosi – la macchina sarà in grado di gestire anche 140mila somministrazioni al giorno. L’obiettivo è arrivare entro l’estate ad aver coperto con almeno una dose tutti i lombardi. La stessa vice presidente Letizia Moratti ieri ha ribadito che è questo il traguardo, sottolineando che per l’apertura delle prenotazioni per la prossima fascia d’età (toccherà a chi ha tra i 50 e i 59 anni) sarà annunciata non appena ci sarà una data certa. Un’ipotesi è che si possa arrivare al via libera verso metà maggio. 

Contagi e decessi regione per regione

news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *