Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Covid, l’Umbria rischia di tornare zona rossa


La presidente Donatella Tesei
La presidente Donatella Tesei

Perugia, 7 gennaio 2021 – Impennata di contagi in Umbria che rischia di finire ancora in ’zona rossa’ se l’andamento del virus continuerà a essere quello registrato negli ultimi cinque giorni. Decisivi, ai fini del provvedimento restrittivo (che potrebbe scattare nuovamente da lunedì), l’esito dei tamponi che verranno effettuati oggi e domani. L’indice Rt dell’Umbria è attualmente intorno all’1. Se dovesse superare l’1,25 sarebbe inevitabile cambiare colore.

Tutto è legato all’analisi che effettuerà domani il Comitato tecnico scientifico nazionale, ma i dati non depongono a favore del Cuore Verde d’Italia che si trova a dover fronteggiare anche un focolaio in continua espansione in una residenza per anziani non autosufficenti dell’Altotevere. Alla Muzi Betti, questo il nome della Rsa che ospita 90 persone di cui si occupano altrettanti operatori sanitari, i contagiati sono ormai 96, tanto che l’ultimo piano dell’immobile è stato trasformato in un reparto Covid. 347 in totale i nuovi casi di positività al Covid accertati ieri su 4.368 tamponi analizzati, con un tasso di positività del 7,9%. Secondo quanto emerso, da sabato scorso e fino a ieri, sono risultate in crescita tutte le categorie di età: dai più piccoli, fino ai più anziani, per quello che sembra davvero l’inizio della temuta terza ondata.

news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *