Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Covid Italia, bollettino 15 febbraio: 7.351 casi e 258 morti. Attualmente positivi sotto quota 400mila dopo tre mesi. Solo Emilia Romagna sopra i mille contagi


Covid Italia, bollettino 15 febbraio

Covid Italia, il bollettino di oggi lunedì 15 febbraio 2021. Nelle ultime 24 ore sono stati 7.351 i test positivi al coronavirus registrati in Italia (ieri 11.068), secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 258 (a fronte delle 211 di ieri). Scendono sotto i 400 mila i malati di Covid-19 – gli ‘attualmente positivì delle tabelle -, con un calo odierno di 4.685 unità. Il totale è ora di 398.098. I positivi al coronavirus non calavano sotto questa soglia dal 2 novembre scorso. Sono stati 179.278 i test per il coronavirus (molecolari e antigenici) effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 205.642, quindi oltre 26 mila in più. Il tasso di positività è del 4,1%, a fronte del 5,3% di ieri (-1,2% in 24 ore). Tra le regioni il numero più alto di nuovi casi si registra in Emilia Romagna (1.391), seguita da Campania (966) e dalla Lombardia (945).

Nuovo lockdown in Italia? Virologi divisi

SCARICA QUI IL BOLLETTINO

Terapie intensive e ricoveri

Sono 2.089 i pazienti in terapia intensiva per il Covid in Italia, secondo i dati del ministero della Salute, con un saldo giornaliero di 4 unità in più tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati 122. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono ora 18.515, con un aumento di 66 unità. I casi totali da inizio epidemia sono ora 2.729.223, i morti 93.835. Gli attualmente positivi sono 398.098 (-4.685 nelle ultime 24 ore), i guariti e dimessi 2.237.290 (+11.771), in isolamento domiciliare ci sono 377.494 persone (-4.755).

Lombardia

Con 14.260 tamponi effettuati (di cui 12.071 molecolari e 2.189 antigenici), sono 945 i nuovi casi positivi in Lombardia, con un tasso di positività al 6.6% in linea con quello di ieri (6.5%). I decessi sono 35 per un totale complessivo di 27.816 morti in regione dall’inizio della pandemia. Aumentano i ricoverati in terapia intensiva (+2, 366 in totale) e negli altri reparti (+10, 3.572). I guariti/dimessi sono 2.897. Per quanto riguarda le province, sono 357 i nuovi casi a Brescia, 303 nella città metropolitana di Milano, di cui 123 a Milano città, 83 a Bergamo, 59 a Monza e Brianza, 27 a Lecco, 22 a Varese, 21 a Lodi, 18 a Cremona, 16 a Pavia, 8 a Como, 3 a Mantova, 1 a Sondrio.

Puglia

Su soli 2.971 test per l’infezione da Covid-19 sono stati registrati oggi in Puglia 345 casi positivi, con un tasso di positività pari all’11,6%. I decessi sono invece 22. I nuovi casi infetti sono così distribuiti: 115 in provincia di Bari, 30 in provincia di Brindisi, 6 nella provincia BAT, 95 in provincia di Foggia, 43 in provincia di Lecce, 53 in provincia di Taranto, 2 casi di residenza non nota, 1 caso di residente fuori regione. I 22 morti sono così registrati: 1 in provincia di Bari, 3 in provincia BAT, 7 in provincia di Foggia, 7 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.438.375 test. 91.416 sono i pazienti guariti. 40.464 sono i casi attualmente positivi.

Toscana

Con 428 nuovi casi, età media 43 anni, sono 143.803 complessivamente i contagi Covid registrati in Toscana da inizio pandemia. Purtroppo ci sono stati anche altri 18 decessi – 7 uomini e 11 donne con un’età media di 83,5 anni – che fanno salire a 4.449 il totale dei pazienti deceduti. I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,2% e raggiungono quota 127.018 (88,3% dei casi totali).

Veneto

Dati dei nuovi contagi Covid ai minimi in Veneto quest’oggi, con soli 241 casi di positività nelle ultime 24 ore, e 11 decessi. Numeri che potrebbero scontare un ritardo nelle elaborazioni, come accaduto spesso nei fine settimana. Il totale degli infetti, dall’inizio dell’epidemia, sale a 321.716, quello delle vittime a 9.509. Si attenua il trend di discesa nei reparti ospedalieri: in area non critica sono ricoverati 1.433 pazienti Covid (-5), nelle terapie intensive 148 (-3). I soggetti attualmente positivi al virus sono 24.810 (-4).

Lazio

Oggi su oltre 11 mila tamponi nel Lazio (+2.079) e oltre 4 mila antigenici per un totale di oltre 15 mila test, si registrano 760 casi positivi (-49), 34 i decessi (+23) e +1.885 i guariti. Diminuiscono i casi, i ricoveri e le terapie intensive, mentre salgono i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4%. I casi a Roma città sono sotto quota 400.

Campania

Sono 966 i casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania, 51 dei quali identificati da test antigenici rapidi. Dei 966 nuovi positivi, 44 sono risultati sintomatici. I tamponi del giorno sono 9.509, di cui 795 antigenici. La percentuale di tamponi positivi sui tamponi analizzati oggi è pari al 10,15%. I casi di coronavirus emersi in Campania dall’inizio dell’emergenza sono 243.882 (di cui 3.116 antigenici), i tamponi complessivamente processati sono 2.679.393 (di cui 64.083 antigenici). Nel bollettino odierno diffuso dall’Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 16 decessi.
 

Abruzzo

Nuova impennata di contagi in Abruzzo. Sono 533 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore. Sono emersi dall’analisi di 3.367 tamponi molecolari: è risultato positivo il 15,83% dei campioni. Per vedere percentuali così alte bisogna tornare indietro alla metà di novembre 2020, ai giorni più duri della seconda ondata. Dodici i decessi recenti, che fanno salire il bilancio delle vittime a 1.575.

Emilia Romagna

Sono 1.391 i nuovi contagi da Coronavirus in Emilia-Romagna, di cui 630 asintomatici, su 12.058 tamponi. La situazione nelle province vede Bologna con 400 nuovi casi più 94 a Imola, poi Modena (291), Cesena (110) e Rimini (103). I guariti sono 1.718 in più, i casi attivi 37.570 (-348), di cui il 94,3% in isolamento a casa. L’età media è 40 anni. I nuovi decessi sono 21, tra i 72 e i 96 anni, mentre i pazienti in terapia intensiva sono 172 (+1 rispetto a ieri), 1.972 quelli negli altri reparti Covid (+61).

Liguria

La pandemia covid in Liguria ha provocato altre 7 vittime (tra i 72 e i 93 anni), con 194 nuovi contagi, dopo 2.312 test molecolari e 1.306 test antigenici rapidi, con un’incidenza dunque del 5,36% sul totale dei test eseguiti. Gli ospedalizzati restano sostanzialmente stabili e sono 655 (+2), con 61 malati in terapia intensiva (-1). Il totale dei casi positivi si riduce di 76 unità a 5.774. I soggetti in sorveglianza attiva sono 5.569 in tutta la regione (erano 5.836 ieri).

Calabria

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 524.810 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 555.254 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 35.564 (+128 rispetto a ieri), quelle negative 489.246. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare, inoltre, 22 persone in terapia intensiva, stabili rispetto a ieri, +132 guariti e altri 2 morti.

Basilicata

In Basilicata – zona gialla dallo scorso 11 gennaio, con l’ultimo Rt a 1,2 – nello scorso fine settimana sono stati analizzati 1.230 tamponi molecolari: 103 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 101 appartengono a residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 48 ore sono stati registrati tre decessi, con il totale delle vittime lucane fermo a 342. Sono 76 le persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali sei in terapia intensiva, tre al San Carlo di Potenza e tre al Madonna delle Grazie di Matera.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 762 tamponi molecolari sono stati rilevati 26 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,41%. Sono inoltre 310 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 14 casi (4,51%). I decessi registrati sono 12; i ricoveri nelle terapie intensive sono 63 (ieri 61) mentre scendono quelli in altri reparti, 412 (ieri 414).

Sardegna

Sono 40.263 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 56 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 703.892 tamponi, per un incremento complessivo di 43.366 test rispetto al dato precedente (dato che include 41.746 tamponi antigenici eseguiti sabato e domenica nella provincia di Nuoro per la campagna di screening Sardi e sicuri). Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna per l’Isola un tasso di positività dello 0,1%. Si registrano 6 decessi (1.072 in tutto).

Sicilia

Contagi in calo in Sicilia, dove nelle ultime 24 ore si sono registrati 332 nuovi casi di Covid 19, il dato più basso dall’inizio dell’anno. I tamponi processati nell’isola in un giorno sono stati 18.637, mentre nello stesso arco temporale le vittime sono state 21 e i guariti 628. Gli attuali positivi sono 34.549, 317 in meno rispetto a ieri. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute. Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 1.035, mentre si trovano in terapia intensiva 165 pazienti.

Trentino

Sono 2, entrambi uomini di età compresa fra gli 80 e gli 89 anni deceduti in ospedale, le vittime del Covid nelle ultime 24 ore in Trentino (1.244 in totale). Sono 12 i nuovi casi positivi al molecolare (su 388 tamponi molecolari) e 14 all’antigenico (258 test rapidi).

Marche

Sono 620 i ricoverati per covid negli ospedali delle Marche, -4 rispetto a ieri. Il calo è legato ai pazienti in area semi intensiva, che sono 156 (-4) e nei reparti non intensivi, che sono 381 (-3), mentre quelli in terapia intensiva aumentano e arrivano a 83, +3 rispetto a ieri. Secondo il Servizio Sanità della Regione nelle ultime 24 ore ci sono stati anche 14 dimessi. Gli ospiti di strutture territoriali sono 192, le persone nei pronto soccorso, tecnicamente non considerate tra i ricoverati sono 50.

Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio, 06:56


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *