Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Covid, Iss: l’incidenza sale a 353 e l’Rt passa da 0,83 a 0,88


Cresce la presenza dei malati di coronavirus in ospedale: le terapie intensive passano dal 2% al 2,5%, i ricoveri ordinari dal 10% all’11%

Crescono ricoveri (+1%) e terapie intensive (+0,5%) – Cresce la presenza dei malati di Covid in ospedale. Il tasso di occupazione in terapia intensiva sale al 2,5% (rilevazione giornaliera del ministero della Salute al 17 novembre), rispetto al 2% (al 10 novembre). Anche il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale arriva al 11% (rilevazione al 17 novembre), rispetto al 10% (dato al 10 novembre). 

Una Regione a rischio alto, 12 moderato e 8 basso – Secondo il monitoraggio settimanale dell’Iss sulla situazione epidemiologica, una sola Regione in Italia è classificata a rischio alto. Dodici Regioni sono a rischio moderato e 8 classificate a rischio basso. Undici Regioni riportano almeno una allerta di resilienza, due riportano molteplici allerte di resilienza.

Tre Regioni sopra la soglia di allerta nei reparti – Anche questa settimana sono tre le Regioni che registrano un’occupazione dei reparti di area medica da parte di pazienti Covid sopra la soglia di allerta fissata al 15%: Liguria (al 17,8%), Umbria (al 30,4%) e Valle d’Aosta (al 16,4%). Il valore più alto dell’incidenza dei casi di coronavirus si registra invece in Veneto, con 636,3 casi ogni 100mila abitanti, rispetto alla media nazionale che si fissa a 353 per 100mila abitanti.

TI POTREBBE INTERESSARE

news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *