Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Covid, il ministero: i test antigenici salivari non sono validi per il Green pass ma ok per il monitoraggio nelle scuole




L’ultima circolare chiarisce i termini dell’utilizzo dell’esame, che non potrà sostituire i tamponi, molto più sensibili nell’intercettare il virus. Sì agli screening in Rsa e tra disabili o personale sanitario

Test salivari antigenici solo nell’ambito di screening – I test antigenici salivari restano tuttavia validi come alternativa ai tamponi oro/nasofaringei, ma soltanto in alcuni contesti, come appunto nello screening per bambini coinvolti nel Piano di monitoraggio della circolazione del virus a scuola, o per anziani nella Rsa, disabili e personale sanitario. Tali test non vengo però al momento raccomandati, secondo quanto si legge nel testo “Aggiornamento delle indicazioni sull’impiego dei test salivari per il rilevamento dell’infezione da Sars-Cov2”. 

Raccolta della saliva a casa – Nell’ambito del monitoraggio scolastico, la raccolta del campione salivare “potrà essere effettuata anche con modalità di auto-prelievo a domicilio da parte dei genitori/tutori, seguendo un preventivo iter formativo” per utilizzare i dispositivi di raccolta. 

news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *