Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Covid, il chiarimento della Regione: “Ecco chi dovrà mostrare il Green Pass a scuola”

“Daremo un chiarimento oggi per chi Lavora nelle scuole e non è dipendente scolastico. Sono obbligati tutti ad avere il Green Pass, anche se non dipendenti, anche se impegnati nelle mense: tutti con il Green Pass” ha annunciato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca intervenendo in diretta sulla sua pagina Facebook.

Sono tenuti ad esibire la certificazione verde, oltre al personale dipendente dal ministero dell’Istruzione, anche i collaboratori, gli operatori, i professionisti ed esperti esterni che prestino attività lavorativa all’interno degli istituti, a prescindere dalla sussistenza di un rapporto organico o di servizio diretto con la singola amministrazione scolastica.

Ecco il chiarimento della Regione sulle categorie che dovranno mostrare il Green Pass a scuola:

al fine dell’accesso ai luoghi di espletamento delle attività scolastiche ed educative delle scuole ed istituti statali, paritari, non paritari, servizi educativi per l’infanzia e servizi per l’infanzia, nonché dei servizi a supporto delle indicate attività (ad es., mense e convitti), risulta richiesto il possesso della certificazione verde COVID-19 da parte del personale, docente e non docente (amministrativo, tecnico e ausiliario), che presti servizio a qualsiasi titolo presso gli istituti e/o i plessi scolastici, ivi compresi i collaboratori, gli operatori, i professionisti ed esperti esterni che ivi prestino attività lavorativa, a prescindere dalla sussistenza di un rapporto organico o di servizio diretto con la singola Amministrazione scolastica;

– il possesso della menzionata Certificazione verde COVID-19 non risulta richiesto per l’accesso dei genitori degli studenti agli istituti e ai plessi scolastici, fatta salva l’osservanza della riduzione dell’accesso ai visitatori e di tutte le altre misure, condizioni e prescrizioni previste dal Protocollo d’Intesa del 14 agosto 2021 tra il Ministero dell’Istruzione e le OO.SS. della scuola “per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di covid 19 (anno scolastico 2021/2022), nonché, eventualmente, dal Regolamento di istituto e/o dall’apposito disciplinare tecnico adottato dal Dirigente scolastico.

No Green Pass

“No vax e no Green Pass: a Napoli c’erano solo due persone, forse erano andate a mangiare una pizza fritta. Che meraviglia – ha ironizzato il governatore – Noi perdiamo tempo e andiamo avanti facendo quello che la ragione e la scienza ci dicono di fare”

“Vi è tutto un altro settore molto ristretto, che adotta comportamenti scriteriati, irresponsabili, violenti e demenziali. La libertà, il Green Pass, quando si dice che i vaccini toccano la libertà. ‘Io sono libero di fare quello che voglio’. Quando si vive in una comunità, come in una famiglia piccola o grande cha sia, non siamo liberi di fare ognuno quello che gli passa per la testa. Siamo liberi di fare quello che riteniamo di fare, ma nell’ambito delle norme di tutela e rispetto della vita e delle esigenze della comunità – afferma il governatore – Quando abbiamo avuto reparti ingolfati di malati di Covid abbiamo tolto la libertà a concittadini che avevano malattie cardiache, oncologiche e neurologiche. Migliaia di nostri concittadini non hanno potuto godere della libertà di cura. Si sono allungate le liste d’attesa e si sono chiusi i reparti ordinari. Se la tua presunta libertà significa togliere la libertà di cura a centinaia di migliaia di persone è inaccettabile”.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *