Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Covid Emilia Romagna oggi: il bollettino 30 dicembre 2021. Dati e contagi – il Resto del Carlino

Bologna, 30 dicembre 2021 – Nuovo record i contagi da Covid 19 in Italia e anche in Emilia Romagna. Sono 126.888 i casi di Coronavirus individuati nel nostro Paese nelle ultime 24 ore. Ieri i casi erano stati 98.020. Le vittime, secondo i dati del ministero della Salute, sono 156 , mentre ieri erano state 136. 

In regione oggi i positivi superano quota 7.000 (sono 7.088) e sono quasi raddoppiati rispetto a ieri, quando erano 4.134.  Al pari di ieri, è un numero di infezioni mai visto sul territorio da inizio pandemia. Gli infetti sono stati trovati grazie all’analisi di 57.953 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Il tasso di positività, ovvero la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti, è del 12,2%.

L’età media dei nuovi positivi è di 36,5 anni.

Il bollettino di oggi registra 20 morti per Covid in regione.

Quanto ai ricoveri, sono 121 i pazienti emiliano romagnoli attualmente ricoverati nelle terapie intensive (+8 rispetto a ieri); l’età media è di 62,2 anni. Sul totale, 88 (quindi il 73%) non sono vaccinati (età media 60,6 anni), mentre 33 sono vaccinati con ciclo completo (età media 66,4 anni). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.334 (+29 rispetto a ieri), età media 69,1 anni.




Covid: oltre 7mila contagi in Emilia Romagna il 30 dicembre 2021

La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 1.057 nuovi casi, seguita da Ravenna (1.051). Poi Forlì Cesena (905 di cui 472 a Cesena e 433 a Forlì) Rimini (904), Bologna (816) più 157 nel Circondario imolese, Reggio Emilia (707). Quindi Ferrara (575), Parma (503), infine Piacenza (413).

Per quanto riguarda gli emiliano romagnoli guariti dal Covid, sono 1.244 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 444.226. Balzo dei casi attivi, cioè i malati effettivi seguiti dal servizio sanitario, oggi sono 68.324 (+5.824). Il 97,9% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. 

L’Emilia Romagna ha ormai raggiunto i numeri da zona gialla. E i dati sulla pandemia da Coronavirus peggiorano di giorno in giorno, così come a livello nazionale. Con l’aumento di un punto percentuale, la media nazionale dei ricoveri di pazienti Covid nei reparti ordinari – secondo gli ultimi dati dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari (Agenas) aggiornati a ieri – raggiunge il 16%, superando così la soglia critica fissata al 15%. In aumento di un punto percentuale anche l’occupazione media delle terapie intensive in Italia, dal 12% al 13% nelle ultime 24 ore, 3 punti sopra il tetto massimo del 10%. Anche l’Emilia Romagna ha il 13% dei posti letto in terapia intensiva occupato da pazienti Covid, in crescita rispetto alla settimana precedente.

Covid, cosa fare dopo il contatto con un positivo. Quarantena: nuove regole e durata – Super Green Pass: dal lavoro ai trasporti. Cosa cambia dal 10 gennaio – Il bollettino del Veneto – Tre calciatori del Bologna positivi al Covid

Coronavirus: dati e contagi in Italia con la tabella delle regioni

Record di positivi oggi in Italia sono 126.888 i casi di Covid individuati nelle ultime 24 ore. Ieri i casi erano stati 98.020. Le vittime, secondo i dati del ministero della Salute, sono 156 , mentre ieri erano state 136. Sono 1.150.352 i tamponi molecolari e antigenici rpocessati, un mumero simile a quello di ieri, 1.029.429. Il tasso di positività è al 11,03%, in aumento rispetto al 9,5% di ieri.

Sono 1.226 (ieri 1.185) i pazienti in terapia intensiva, 41 in più in 24 ore nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 134. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 10.866 (ieri 10.578), 288 in più rispetto a ieri.

In Lombardia sono 39.152 i nuovi casi (circa un terzo del totale), in Toscana 15.830 e in Piemonte 11.515.

Gli attualmente contagiati salgono a 779.463 (+104.598). Restano in isolamento domiciliare 767mila pazienti mentre sono 22.246 le persone dimesse o guarite.

Nuovi contagiati Covid, “C’è chi si infetta due volte in 20 giorni”

Antonio Alfieri ristoratore no vax: “Ero ricoverato e mi auguravano di morire”

Covid, ok dell’Aifa alla pillola Merck e all’antivirale remdesivir

Ricevi l’informazione di qualità direttamente a casa tua con le nostre testate.  

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *