Viva Italia

Informazione libera e indipendente

CORONAVIRUS: SPORT Vietati e Permessi, ecco cosa bisogna Sapere per non Rischiare MULTE salate

SPORT Vietati e Permessi, ecco cosa bisogna Sapere per non Rischiare le MULTE SPORT Vietati e Permessi, ecco cosa bisogna Sapere per non Rischiare le MULTE E’ stato firmato nella notte il NUOVO DPCM, dal Premier Conte, che sarà valido per 30 giorni. All’interno del testo ci sono nuove raccomandazioni e regole da seguire per contrastare la diffusione del CORONAVIRUS ed allentarne i contagi che in questi giorni hanno abbondantemente superato quota 5.000. MASCHERINE obbligatorie, sempre, vietate le feste private con più 6 persone.

Ma per quanto riguarda lo SPORT? Arriva lo STOP per quelli AMATORIALI, come il calcetto o il basket. Sono consentiti inoltre, a livello dilettantistico, per le società che abbiano adottato protocolli per limitare i contagi, riconosciute dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP), nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi”. Viene spiegato che non è penalizzare chi per la ripresa dell’attività ha fatto investimenti e adottato protocolli, a partire dalle diverse federazioni sportive, ma salvaguardare la nostra salute.

E quindi, COSA si PUO’ e cosa non si PUO’ FARE?

E’ possibile praticare a livello amatoriale: nuoto, palestra, tennis, padel, footing e tutti gli sport che non prevedano contatto.Cosa non si può fare a livello amatoriale: Calcio (e derivati), basket, pallavolo, beach volley, i balli di coppia e di gruppo, boxe, arti marziali e tutti altri sport che prevedano contatto. Se non si dovessero rispettare le regole, le sanzioni saranno da 400 a 1000 euro.

Fonte: ilmeteo.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *