Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 7 novembre: 5.822 nuovi casi e 26 morti

di Paola Caruso

I dati di domenica 7 novembre. Il tasso di positività è 1,3% (ieri 1,4%) con 434.771 tamponi. Il maggior numero di decessi è in Veneto (8). Ricoveri: +42. terapie intensive: +6

Sono 5.822
i nuovi casi di coronavirus in Italia (ieri sono stati 6.764, qui il bollettino). Sale così ad almeno 4.808.047
il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 26
(ieri sono stati 31), per un totale di 132.391 vittime da febbraio 2020. Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 4.578.669 e 2.502 quelle uscite oggi dall’incubo Covid (ieri 3.392). Gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 96.987, pari a +3.294 rispetto a ieri (+3.337 il giorno prima).

I tamponi e lo scenario

I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 434.771 ovvero 57.191 in meno rispetto a ieri quando erano stati 491.962. Mentre il tasso di positività cambia poco attestandosi all’1,3%
(l’approssimazione di 1,33%); ieri era 1,4% (l’approssimazione di 1,37%). Qui la mappa del contagio in Italia.

Meno contagi in 24 ore rispetto a ieri. Succede ogni domenica per effetto di un minor numero di tamponi (sono quelli processati il sabato). Il trend resta in salita lenta, come mostra il confronto con la scorsa domenica (31 ottobre) — lo stesso giorno della settimana — quando sono stati registrati +4.526 casi con un tasso di positività dell’1,3%: oggi infatti ci sono più nuove infezioni di quel giorno, con la stessa percentuale. Lo stesso rapporto di casi su test (1,3% contro 1,3%) potrebbe indicare un rallentamento (vedi alla voce plateau) e/o una possibile inversione di tendenza dalla prossima settimana, ma questo si capirà più avanti.

Il fatto che la curva si stia «ancora» mantenendo sotto la soglia di 7 mila (ad agosto aveva superato questo limite, con il picco a +7.826 casi il 26 agosto), senza l’aiuto del caldo estivo, indicherebbe che in Italia si sta contenendo bene la circolazione del virus, di sicuro meglio rispetto a quello che sta succedendo in altri Paesi europei.

La Campania ha il maggior numero di nuovi contagiati: qui sono +780 i casi con un tasso del 3,4% calcolato su 23.143 tamponi. Seguono due regioni sopra quota 700: la Lombardia che comunica +715 casi, grazie a 96 mila tamponi, ossia il numero di test regionali più alto della giornata, per un tasso del 0,7% che è inferiore a quello nazionale e il Veneto che registra +708 casi con un tasso dello 0,9% grazie a oltre 76 mila analisi.

Le vittime

Diminuiscono le vittime: sono 26, cinque meno di ieri. Ricordiamo che a volte nel fine settimana questo dato è incompleto perché non tutte le strutture ospedaliere comunicano gli aggiornamenti nei giorni festivi. Sono 11 le regioni/province con zero lutti: si tratta di Piemonte, Friuli, Liguria, Marche, Abruzzo, Calabria, Sardegna, Basilicata, Molise, Valle d’Aosta e la provincia di Bolzano. Mentre il maggior numero di morti è in Veneto (8).

Il sistema sanitario

Aumentano le degenze ordinarie e leggermente anche quelle in area critica. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono +42 (ieri +49), per un totale di 3.215 ricoverati. I posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono +6 (ieri -3) — si tratta del saldo tra le persone uscite e quelle entrate in TI —, portando il totale dei malati più gravi a 398, con 26 ingressi in rianimazione (ieri 23).

I vaccinati

Le dosi di vaccino somministrate sono oltre 90,8 milioni. I cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale sono oltre 45,1 milioni (83,52% della popolazione over 12). Ad aver ricevuto almeno una sola dose sono 46,7 milioni di persone (86,53% dei vaccinabili). Qui la mappa aggiornata ogni sera e qui i dati in tempo reale del report «Vaccini anti Covid-19» sul sito del governo.

I casi regione per regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per regione, è quello dei casi totali (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia: include morti e guariti). La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Qui la tabella con i dati complessivi fornita dal ministero della Salute.

Lombardia 898.787: +715 casi (ieri +823) con 96.651 tamponi
Veneto 484.946: +708 casi (ieri +773) con 76.586 tamponi
Campania 471.330: +780 casi (ieri +767) con 23.143 tamponi
Emilia-Romagna 435.301: +565 casi (ieri +561) con 20.866 tamponi
Lazio 399.319: +697 casi (ieri +807) con 33.535 tamponi
Piemonte 386.863: +234 casi (ieri +391) con 39.872 tamponi
Sicilia 310.805: +359 casi (ieri +301) con 21.284 tamponi
Toscana 291.919: +373 casi (ieri +459) con 28.281 tamponi
Puglia 274.204: +166 casi (ieri +239) con 16.895 tamponi
Friuli Venezia Giulia 119.114: +205 casi (ieri +409) con 14.674 tamponi
Marche 117.199: +157 casi (ieri +172) con 3.610 tamponi
Liguria 115.623: +68 casi (ieri +130) con 9.513 tamponi
Calabria 88.586: +179 casi (ieri +244) con 3.865 tamponi
Abruzzo 83.751: +178 casi (ieri +145) con 13.514 tamponi
P. A. Bolzano 80.210: +163 casi (ieri +273) con 5.109 tamponi
Sardegna 76.563: +58casi (ieri +76) con 7.464 tamponi
Umbria 65.749: +102 casi (ieri +85) con 10.313 tamponi
P. A. Trento 49.763: +39 casi (ieri +67) con 6.745 tamponi
Basilicata 30.933: +25 casi (ieri +30) con 488 tamponi
Molise 14.729: +36 casi (ieri +2) con 421 tamponi
Valle d’Aosta 12.353: +15 casi (ieri +10) con 1.942 tamponi

I decessi regione per regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per regione, è quello dei morti totali dall’inizio della pandemia. La variazione indica il numero dei nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore.

Lombardia 34.201 +3 decessi (ieri +4)
Veneto 11.854: +8 decessi (ieri +4)
Campania 8.089: +1 decesso (ieri nessun nuovo decesso)
Emilia-Romagna 13.621: +3 decessi (ieri nessun nuovo decesso)
Lazio 8.827: +2 decessi (ieri +5)
Piemonte 11.826: nessun nuovo decesso (ieri +2)
Sicilia 7.048: +2 decessi (ieri +4)
Toscana 7.305: +2 decessi (ieri +2)
Puglia 6.849: +2 decessi (ieri +2)
Friuli Venezia Giulia 3.875: nessun nuovo decesso (ieri +2)
Marche 3.114: nessun nuovo decesso (ieri +3)
Liguria 4.430: nessun nuovo decesso per il terzo giorno di fila
Calabria 1.454: nessun nuovo decesso per il quarto giorno di fila
Abruzzo 2.565: nessun nuovo decesso per il terzo giorno di fila
P. A. Bolzano 1.207: nessun nuovo decesso per il terzo giorno di fila
Sardegna 1.677: nessun nuovo decesso per il terzo giorno di fila
Umbria 1.468: +1 decesso (ieri +1)
P. A. Trento 1.382: +2 decessi (ieri nessun nuovo decesso)
Basilicata 624: nessun nuovo decesso dal 22 ottobre
Molise 501: nessun nuovo decesso (ieri +2)
Valle d’Aosta 474: nessun nuovo decesso dal 22 settembre


Qui tutti i bollettini del 2021, qui quelli del 2020. Qui le notizie della giornata.

Il Corriere ha creato una newsletter sul Coronavirus. È gratis: ci si iscrive qui.

La Regione Friuli Venezia Giulia comunica che a causa di un ritardo di aggiornamento del sistema informativo, i tamponi eseguiti presso laboratori pubblici sono aggiornati alle ore 15 del 6 novembre 2021.

La Regione Sicilia riporta che i decessi comunicati in data odierna sono da attribuire ai giorni 05/11/21 (n.1) e 20/10/21 (n. 1).

7 novembre 2021 (modifica il 7 novembre 2021 | 18:00)

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *