Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 6 novembre: 6.764 nuovi casi e 31 morti

di Paola Caruso

I dati di sabato 6 novembre. Il tasso di positività sale all’1,4% (ieri 1,2%) con 491.962 tamponi. Ricoveri: +49. Terapie intensive: -3. Brusaferro: «I vaccini ci consentono di guardare in maniera positiva ciò che sta accadendo»

Sono 6.764
i nuovi casi di coronavirus in Italia (ieri sono stati 6.764, qui il bollettino). Sale così ad almeno 4.802.225
il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 31
(ieri sono stati 51), per un totale di 132.365 vittime da febbraio 2020. Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 4.576.167 e 3.392 quelle uscite oggi dall’incubo Covid (ieri 3.730). Gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 93.693, pari a +3.337 rispetto a ieri (+2.980 il giorno prima).

I tamponi e lo scenario

I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 491.962 ovvero 51.452 in meno rispetto a ieri quando erano stati 543.414. Mentre il tasso di positività sale all’1,4
% (l’approssimazione di 1,37%); ieri era 1,2%. Qui la mappa del contagio in Italia.

Stabili i contagi in 24 ore rispetto a ieri. La curva è al «punto massimo» della sua altalena settimanale, con lo stesso numero di nuovi casi di ieri, senza superare la soglia di 7 mila, come invece è successo a fine agosto (vedi +7.221 casi il 26 agosto e +7.826 casi il 27 agosto). Potrebbe essere un buon segnale. Della serie: stiamo contenendo bene la circolazione del virus (e non c’è il caldo estivo). Anche se il trend è ancora in salita lenta (basta guardare il grafico). «I vaccini ci consentono di guardare in maniera positiva quello che sta accadendo» dice Silvio Brusaferro, presidente dell’Iss, al Festival della scienza medica a Bologna, spiegando che i dati italiani sono nettamente migliori rispetto a quelli di altri Paesi europei.

Per il terzo giorno consecutivo è la Lombardia ad avere il maggior numero di nuovi contagiati: qui sono +823 i casi grazie a 96 mila tamponi, ossia il numero di test regionali più alto della giornata, che determinano un tasso dello 0,8%, inferiore a quello nazionale. Sopra quota 800 segue il Lazio che comunica +807 casi con tasso 1,8% (qui il bollettino). Due le regioni con oltre 700 nuovi positivi: Veneto (+773 casi con tasso 1%) e Campania (+767 casi con tasso 3,1%).

Le vittime

Diminuiscono le vittime: sono 31, venti meni di ieri. Ma ricordiamo che nel fine settimana non tutte le strutture sanitarie aggiornano i dati dei decessi. Sono dieci le regioni/province con zero lutti: si tratta di Campania*, Emilia-Romagna, Liguria, Abruzzo, Calabria, Sardegna, Basilicata, Valle d’Aosta, la provincia di Bolzano e la provincia di Trento. Mentre il maggior numero di morti è nel Lazio (5).

Il sistema sanitario

Aumentano le degenze ordinarie, in leggero calo quelle in area critica. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono +49 (ieri +76), per un totale di 3.173 ricoverati. I posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono -3 (ieri +12) — si tratta del saldo tra le persone uscite e quelle entrate in TI —, portando il totale dei malati più gravi a 392, con 23 ingressi in rianimazione (ieri 37).

I vaccinati

Le dosi di vaccino somministrate sono oltre 90,6 milioni. I cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale sono oltre 45 milioni (83,43% della popolazione over 12). Ad aver ricevuto almeno una sola dose sono 46,7 milioni di persone (86,50% dei vaccinabili). Qui la mappa aggiornata ogni sera e qui i dati in tempo reale del report «Vaccini anti Covid-19» sul sito del governo.

I casi regione per regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per regione, è quello dei casi totali (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia: include morti e guariti). La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Qui la tabella con i dati complessivi fornita dal ministero della Salute.

Lombardia 898.072: +823 casi (ieri +840) con 96.445 tamponi
Veneto 484.238: +773 casi (ieri +792) con 76.440 tamponi
Campania 470.550: +767 casi (ieri +722) con 24.283 tamponi
Emilia-Romagna 434.736: +561 casi (ieri +618) con 28.369 tamponi
Lazio 398.622: +807 casi (ieri +716) con 43.439 tamponi
Piemonte 386.629: +391 casi (ieri +386) con 60.642 tamponi
Sicilia 310.446: +301 casi (ieri +466) con 21.104 tamponi
Toscana 291.546: +459 casi (ieri +381) con 28.511 tamponi
Puglia 274.038: +239 casi (ieri +251) con 19.418 tamponi
Friuli Venezia Giulia 118.909: +409 casi (ieri +410) con 22.698 tamponi
Marche 117.042: +172 casi (ieri +252) con 3.745 tamponi
Liguria 115.555: +130 casi (ieri +118) con 12.133 tamponi
Calabria 88.407: +244 casi (ieri +169) con 4.776 tamponi
Abruzzo 83.573: +145 casi (ieri +143) con 11.361 tamponi
P. A. Bolzano 80.047: +273 casi (ieri +177) con 8.539 tamponi
Sardegna 76.505: +76 casi (ieri +96) con 9.635 tamponi
Umbria 65.647: +85 casi (ieri +114) con 9.896 tamponi
P. A. Trento 49.724: +67 casi (ieri +81) con 7.484 tamponi
Basilicata 30.908: +30 casi (ieri +20) con 974 tamponi
Molise 14.693: +2 casi (ieri +4) con 421 tamponi
Valle d’Aosta 12.338: +10 casi (ieri +8) con 1.649 tamponi

I decessi regione per regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per regione, è quello dei morti totali dall’inizio della pandemia. La variazione indica il numero dei nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore.

Lombardia 34.198: +4 decessi (ieri +7)
Veneto 11.846: +4 decessi (ieri +1)
Campania 8.088: nessun nuovo decesso* (ieri +7)
Emilia-Romagna 13.618: nessun nuovo decesso (ieri +4)
Lazio 8.825: +5 decessi (ieri +7)
Piemonte 11.826: +2 decessi (ieri +3)
Sicilia 7.046: +4 decessi (ieri +9)
Toscana 7.303: +2 decessi (ieri +3)
Puglia 6.847: +2 decessi (ieri +1)
Friuli Venezia Giulia 3.875: +2 decessi (ieri +6)
Marche 3.114: +3 decessi (ieri +2)
Liguria 4.430: nessun nuovo decesso per il secondo giorno di fila
Calabria 1.454: nessun nuovo decesso per il terzo giorno di fila
Abruzzo 2.565: nessun nuovo decesso per il secondo giorno di fila
P. A. Bolzano 1.207: nessun nuovo decesso per il secondo giorno di fila
Sardegna 1.677: nessun nuovo decesso per il secondo giorno di fila
Umbria 1.467: +1 decesso (ieri +1)
P. A. Trento 1.380: nessun nuovo decesso per il secondo giorno di fila
Basilicata 624: nessun nuovo decesso dal 22 ottobre
Molise 501: +2 decessi (ieri nessun nuovo decesso)
Valle d’Aosta 474: nessun nuovo decesso dal 22 settembre


Qui tutti i bollettini del 2021, qui quelli del 2020. Qui le notizie della giornata.

Il Corriere ha creato una newsletter sul Coronavirus. È gratis: ci si iscrive qui.

*Il bollettino regionale della Campania segnala una vittima, ma nei dati diffusi dal ministero della Salute il decesso non compare: il totale dei decessi nella regione secondo i dati nazionali era 8.088 ieri e 8.088 oggi.

La Regione Emilia Romagna comunica che sono stati eliminati 2 casi, comunicati nei giorni precedenti, in quanto giudicati non casi COVID-19.

La Regione Friuli Venezia Giulia riporta che il totale dei casi positivi è stato ridotto di 2 a seguito di 1 test antigenico non confermato dal successivo tampone molecolare e a seguito di 1 test positivo rimosso dopo revisione del caso.

La Regione Sicilia dichiara che i decessi comunicati in data odierna sono da attribuire ai giorni: 05/11/21 (n. 1), 04/11/21 (n. 2) e- 27/10/21 (n. 1).

6 novembre 2021 (modifica il 6 novembre 2021 | 18:53)

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *