Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 25 dicembre: 19.037 nuovi casi e 459 morti

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 2.028.354 persone (compresi guariti e morti) hanno contratto il virus Sars-CoV-2: i nuovi casi sono 19.037, +0,9% rispetto al giorno prima (ieri erano +18.040), mentre i decessi odierni sono 459, +0,6% (ieri erano +505), per un totale di 71.359 vittime da febbraio. Le persone guarite o dimesse sono 1.377.109 complessivamente: 32.324 quelle uscite oggi dall’incubo Covid, +2,4% (ieri erano +22.718). E gli attuali positivi — i soggetti che adesso hanno il virus — risultano essere in totale 579.886, pari a -13.746 rispetto a ieri, -2,3% (ieri erano -5.184). La flessione degli attuali positivi di oggi — con il segno meno davanti — dipende dal fatto che i guariti, sommati ai decessi, sono in numero maggiore rispetto ai nuovi casi.

I tamponi sono stati 152.334, ovvero 41.443 in meno rispetto a ieri quando erano stati 193.777. Mentre il tasso di positività è del 12,5% (l’approssimazione di 12,496%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti più di 12 sono risultati positivi; ieri era del 9,3%. Questa percentuale dà l’idea dell’andamento dei contagi, indipendentemente dal numero di test effettuati. Qui la mappa del contagio in Italia.

Più contagi in 24 ore rispetto a ieri, nel giorno di Natale, a fronte di meno tamponi. I casi sono comunque sotto quota 20 mila dal 6 dicembre, ma la situazione non migliora come dovrebbe. Il rapporto di casi su tamponi (il tasso di positività) che per qualche giorno è sceso sotto il 10%, torna a salire ed è del 12,5%, più o meno come quello del 21 dicembre (era 12,4%). I casi tendono a salire, nonostante il numero di test sia lontano dai 200 mila o dai 220 mila di inizio mese, ricordando che il record di tamponi è di oltre 254 mila ed è datato 13 novembre. Inoltre, con un’incidenza così alta non si può riattivare il tracciamento, a due giorni dal Vday. Oggi, infatti, sono arrivati in Italia i primi vaccini. Ieri sono stati superati i 2 milioni di casi totali nel nostro Paese, mentre in Europa si è arrivati a 25 milioni.

Prosegue il calo di pressione sul sistema sanitario. I ricoverati nei reparti Covid ordinari sono 23.402 in totale: qui i posti letto occupati sono -668 rispetto al giorno prima (ieri -476). Mentre i malati più gravi in terapia intensiva (TI) sono 2.584 in totale: i posti letto occupati in rianimazione sono -5 (ieri -35), ma sono entrate +165 persone in TI (ieri +149), con la Campania che non fornisce questo dato. Se i posti letto occupati in terapia intensiva sono diminuiti di 5 unità, ma sono entrate 165 persone in TI, significa che nelle ultime 24 ore sono usciti dalla TI 170 pazienti (165+5) in quanto migliorati o deceduti.

Qui tutti i bollettini dal 29 febbraio. Qui le ultime notizie della giornata.

Il Corriere ha creato una newsletter sul coronavirus. È gratis: ci si iscrive qui.

I casi Regione per Regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per Regione, è quello dei casi totali (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia: include morti e guariti). La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, mentre la percentuale rappresenta l’incremento rispetto al giorno precedente, calcolata sul totale regionale.

Lombardia 469.883: +2.628 casi, +0,6% (ieri +2.656)
Veneto 234.792: +5.010 casi, +2,2% (ieri +3.837)
Piemonte 193.375: +875 casi, +0,4% (ieri +1.057)
Campania 185.282: +1.009 casi, +0,5% (ieri +1.156)
Emilia-Romagna 163.290: +2.127 casi, +1,3% (ieri +1.692)
Lazio 155.667: +1.691 casi, +1,1% (ieri +1.519)
Toscana 118.155: +613 casi, +0,5% (ieri +563)
Sicilia 88.597: +720 casi, +0,8% (ieri +853)
Puglia 85.674: +1.011 casi, +1,2% (ieri +1.458)
Liguria 58.971: +445 casi, +0,8% (ieri +328)
Friuli-Venezia Giulia 47.299: +584 casi, +1,2% (ieri +831)
Marche 39.310 : +603 casi, +1,6% (ieri +451)
Abruzzo 34.437: +339 casi, +1% (ieri +223)
Sardegna 29.876: +409 casi, +1,4% (ieri +331)
P. A. Bolzano 28.722: +182 casi, +0,6% (ieri +142)
Umbria 27.977: +232 casi, +0,8% (ieri +192)
Calabria 22.278: +257 casi, +1,2% (ieri +244)
P. A. Trento 20.839: +154 casi, +0,7% (ieri +238)
Basilicata 10.447: +69 casi, +0,7% (ieri +155)
Valle d’Aosta 7.130: +11 casi, +0,1% (ieri +35)
Molise 6.353: +68 casi, +1,1% (ieri +115)

I decessi Regione per Regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per Regione, è quello dei morti totali dall’inizio della pandemia. La variazione indica il numero dei nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore.

Lombardia 24.782: +105 decessi (ieri +67)
Veneto 5.953: +94 decessi (ieri +112)
Piemonte 7.755: +28 decessi (ieri +48)
Campania 2.670: +7 decessi (ieri +20)
Emilia-Romagna 7.400: +65 decessi (ieri +76)
Lazio 3.489: +31 decessi (ieri +24)
Toscana 3.558: +6 decessi (ieri +35)
Sicilia 2.256: +17 decessi (ieri +26)
Puglia 2.310: +26 decessi (ieri +19)
Liguria 2.842: +11 decessi (ieri +12)
Friuli-Venezia Giulia 1.534: +20 decessi (ieri +15)
Marche 1.516: +12 decessi (ieri +9)
Abruzzo 1.162: +6 decessi (ieri +5)
Sardegna 701: +3 decessi (ieri +9)
P. A. Bolzano 711: +7 decessi (ieri +5)
Umbria 597: +6 decessi (ieri +7)
Calabria 441: +4 decessi (ieri +1)
P. A. Trento 892: +5 decessi (ieri +9)
Basilicata 240: +5 decessi (ieri +4)
Valle d’Aosta 371: nessun nuovo decesso (ieri +1)
Molise 179: +1 decesso (ieri +1)

Articolo in aggiornamento…

25 dicembre 2020 (modifica il 25 dicembre 2020 | 17:54)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *