Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Coronavirus, a Napoli la protesta di titolari di bar e ristoranti alla vigilia del coprifuoco: “Per noi…

“Con tutte queste restrizioni è come se già fossimo in lockdown, andiamo verso la chiusura totale delle nostre attività non perché ce lo impongono le istituzioni, che non hanno previsto nessuna misura di sostegno, ma perché andremo in bancarotta. È il suicidio del nostro settore”. A Napoli alla vigilia del coprifuoco (che scatterà alle 23 di oggi fino alle 5 del mattino) è andata in scena, sotto la sede della Regione Campania la prima di una serie di manifestazioni annunciate. Sono titolari e dipendenti, soprattutto dei locali che lavorano di notte a portare in piazza i propri timori. “Non protestiamo contro il coprifuoco perché siamo consapevoli dell’emergenza sanitaria – ci spiegano i manifestanti – noi per primi andiamo a lavorare con la paura di contagiarci, ma contestiamo l’assenza di tutele per lavoratori e dipendenti. I locali e i negozi di giorno sono semivuoti, di notte dobbiamo chiudere, senza però aver previsto tagli alle tasse, sostegno agli affitti e alle utenze che comunque andranno pagate”. Nel corso della serata un piccolo gruppo di manifestanti si è riversato sul lungomare di Napoli paralizzando il traffico cittadino. Si sono verificati momenti di tensione con le forze dell’ordine.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Vaccino antinfluenzale, l’allarme dei medici di base di Milano: “Ancora senza dosi, con il Covid servono prima possibile: sono filtro per diagnosi”

next

Articolo Successivo

Pedopornografia online, operazione a Trieste: 13 denunce, perquisizioni in 7 regioni

next

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *