Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Coronavirus, 2.455 casi: incidenza all’1,3%. Da lunedì +90% di positivi della scorsa settimana

Sono 2.455 i nuovi casi rintracciati in un giorno in Italia tra i 190.922 tamponi processati, di cui 98.838 test antigenici rapidi. L’incidenza quindi schizza all’1,3%. Al forte incremento di positivi, per il momento, continua a non corrispondere una crescita del saldo tra ingressi e uscite dai reparti di area medica: rispetto a mercoledì sono infatti 19 i posti letto in meno occupati da ricoverati con sintomi. Le terapie intensive, invece, fanno segnare una sostanziale stabilità con 2 persone in più assistite rispetto alle 24 ore precedenti, in una giornata da 11 ingressi. I decessi sono stati 9.

Confrontando i dati dei primi 4 giorni di questa settimana con gli stessi della precedenti, si nota un aumento dei casi attorno al 90%: tra lunedì e giovedì scorsi furono 3.791, mentre negli ultimi quattro giorni sono stati 7.030 con un incremento minimo dei tamponi, passati da 619.902 a 667.635. Tuttavia, almeno per ora, restano identici (29) gli ingressi in terapia intensiva. Mentre i reparti continuano a svuotarsi, seppur più lentamente: il saldo era stato di 167 posti letto in meno occupati tra lunedì e giovedì della settimana scorsa, mentre in questa settimana il saldo è solo di -45.

Quattro Regioni fanno segnare oltre 300 casi. Si tratta di Lombardia (381), Lazio (353), Sicilia (353) e Veneto (318). In Campania i contagi sono 234, mentre superano i 100 sia Toscana (173) che Emilia-Romagna (167) e Sardegna (112). Tutte le altre aree del Paese oscillano tra i 68 del Piemonte e i 5 della Basilicata. Solo la Valle d’Aosta non registra nuovi positivi nel bollettino odierno. Dall’inizio della pandemia sono 4.278.319 i casi accertati di infezione in Italia: in 4.109.579 sono guariti o sono stati dimessi, 127.840 sono morti e 40.900 sono attualmente positivi. Di questi ultimi in 39.658 si trovano in isolamento domiciliare, mentre 1.089 sono ricoverati con sintomi in area medica e 153 si trovano in terapia intensiva.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *