Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Conte: “Le paghe da fame sono normali per alcuni politici, per il M5s no


“Il salario minimo forse non è nella cultura di alcuni politici. Se per alcuni politici è normale che si prendano paghe da fame, di 3-4 euro lordi l’ora, allora diciamo che la politica del Movimento 5 stelle non è questa. Non accetteremo mai fino a quando non approveremo il salario minimo. Queste sono paghe da fame”. Lo ha detto il leader del M5s, Giuseppe Conte, a Capua, in risposta alle affermazioni del ministro Renato Brunetta. Conte ha parlato anche dell’invio di armi a Kiev: “Lavoriamo per rafforzare l’azione di governo ma nella direzione giusta. La nostra posizione è molto chiara: l’Italia deve imprimere una svolta in Europa e in tutti i consessi internazionali, questo è il momento della diplomazia, il momento in cui tutti devono lavorare per costringere la comunità internazionale e le parti belligeranti ad un tavolo fino a quando non si arriverà a un negoziato di pace credibile, sostenibile, equilibrato”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.

Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Tremonti: “L’inflazione è la nuova pandemia e colpisce i più poveri. Soluzione? Chiedete a Draghi che si è inventato il ‘debito buono’”

next

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *