Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Comunali, Donato: “E’ chiaro che il centrosinistra sta tentando il delitto perfetto”

“Visto che il candidato Talerico ha annunciato l’appoggio a Fiorita e’ chiaro che il centrosinistra sta tentando il delitto ‘perfetto’”. Lo ha detto Valerio Donato, candidato sindaco al comune di Catanzaro con una coalizione di campo largo (con liste di destra, centro e sinistra) a margine delle interviste rilasciate ai giornalisti nella sala stampa di Palazzo De Nobili.    “Tallini ha confermato quello che dico da molto tempo, e cioè che sta combattendo con Fiorita per arrivare al ballottaggio e Tallini governerà il ballottaggio per Fiorita. Talerico poi ha confermato questo. Il risultato per me è positivo. Abbiamo raggiunto un ottimo risultato che ci fa ben sperare per il ballottaggio. La nostra è una proposta civica, nata da sola, chiedendo l’adesione di tanti. Ho avuto un grande successo nell’adesione di tanti partiti. Mi aspettavo ovviamente qualche sfilacciatura nel voto, perché non è’ facile mettere in campo una proposta civica sulla quale si chiede una adesione di gruppi e liste di centrodestra e centrosinistra. Un ordine di numeri di voti che noi ci attendevamo”.

Valerio DonatoValerio Donato

“Al ballottaggio – ha aggiunto – mi proporrò esattamente come al primo turno. Mi rivolgerò a tutti gli elettori di ogni schieramento politico che riterranno che questa proposta possa essere condivisa e sostenuta. Spero in un appoggio degli elettori di ogni schieramento, quindi certamente anche in quello di Wanda Ferro, perché no. Ho messo a disposizione una proposta alla città, se la città non dovesse ritenere che è quella giusta, me ne farò una ragione, ma non lo dirà”. Rispondendo ad una domanda sulla collocazione politica della sua candidatura, Donato ha ribadito che “la mia coalizione è costituita da tre liste di centrosinistra, due di centro e cinque di centrodestra, perché bisogna dire per forza che sono il candidato di centrodestra? Io sono il candidato sindaco. E’ riduttivo anche per chi viene dal centrosinistra e si sente appartenente ad una forza politica. I partiti che mi appoggiano, lo fanno come i socialisti, gli ex Pd o il Pd. La mia è una lista civica. Io non ho mai detto che la mia è una lista di centrosinistra, né di centrodestra”.

Donato, ex Pd, e’ sostenuto da una coalizione composta da forze di centrosinistra ma anche da forze di centrodestra come Lega e Forza Italia (senza, peraltro, i simboli di partito): al secondo turno sfiderà il candidato sindaco del centrosinistra, Nicola Fiorita. “Abbiamo raggiunto – ha poi aggiunto Donato – un ottimo risultato che ci fa ben sperare per il ballottaggio, quindi non posso che essere contento. Vediamo dopo quanto sarà questa sfilacciatura, ma – ripeto – è un ordine di numeri di voti che noi ci attendevamo. Fiorita dice che ero sicuro di vincere al primo turno? Lo dice Fiorita, io sto dicendo esattamente il contrario, e cioè che non era facile, con sei candidati e con una proposta molto nuova, innovativa, che non parte dagli schieramenti e che anche voi esperti avete difficoltà a condividere nella sua esposizione”.

Secondo Donato “la mia coalizione è sostenuta da tre liste di centrosinistra, due di centro e cinque di centrodestra, perché bisogna dire che sono il candidato di centrodestra? Io sono il candidato sindaco. E’ riduttivo, anche per chi viene dal centrosinistra e si sente appartenere a una forza politica. I partiti di centrodestra che mi appoggiano mi sostengono esattamente come mi sostengono socialisti, ex Pd, o il Pd stesso, è una coalizione civica. La civica – ha concluso Donato – non può essere appoggiata da Lega e Forza Italia? Io non ho mai detto che la mia candidatura è di centrosinistra”.

“Non ho visto il particolare in diretta perché guardavo su un cellulare e non l’ho notato, ma è chiaro che non sono candidato di una sola forza politica ma di tutte quelle che formano la coalizione” – ha sottolineato Valerio Donato commentando il sottopancia “candidato Lega”  comparso ieri sera sulla sua intervista durante la puntata di “Porta a Porta”.

“Tutti sanno che questa proposta politica è partecipata da 3 liste di centrosinistra, 2 di centro e 5 di centrodestra – ha precisato il giurista docente all’Umg del capoluogo calabrese – e non è  possibile individuarmi come candidato di un solo partito o di una parte politica”.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *