Viva Italia

Informazione libera e indipendente

City inarrestabile: 3-0 al Tottenham di Mourinho. E’ il 16° successo di fila

Sblocca il risultato Rodrigo su rigore, nella ripresa doppietta di Gundogan. La squadra di Guardiola ha 7 punti di vantaggio sul Leicester, con una partita in meno

Dal nostro corrispondente Stefano Boldrini

Uno stratosferico Gundogan, costretto poi a uscire per un problema all’inguine, è il trascinatore di un Manchester City approdato al successo numero 16 di fila: il Tottenham perde 3-0 e, a parte i rimpianti per il palo colpito sullo 0-0 da Kane, non ci sono scuse per gli Spurs.

Guardiola vince ancora contro Mourinho e negli scontri diretti tra i due siamo ora 12-7, con 6 pareggi. L’allungo consente ai Citizens di salire a + 7 sul Leicester, in attesa della gara del Manchester United (attualmente a -8), impegnato domenica sul campo del West Bromwich Albion.

il rigore

—  

Il Tottenham, reduce dai 120’ sul campo dell’Everton, parte bene. Il City, con Dias e Aguero in panchina, ha un avvio timido. Al 14’ Kane su punizione colpisce il palo. Il pericolo è un colpo di frusta per la squadra di Guardiola. Un contatto in area Hojbjerg-Gundogan provoca il rigore al 23’. Il City, tre errori nei penalty concessi finora in campionato, si affida a Rodri: Lloris indovina l’angolo, ma non riesce a respingere il tiro dello spagnolo. Il vantaggio sblocca la banda di Guardiola: Sanchez salva due volte, al 30’ e al 43’, sulle conclusioni di Bernardo Silva. Lamela, nervoso, cerca la rissa con Jesus: il brasiliano non cade nella provocazione e al 43’ colpisce la parte superiore della traversa.

gundogan

—  

Nella ripresa al 50’ è già 2-0: appoggio di Sterling e tocco di Gundogan. Lloris incassa il gol sul suo palo: il portiere francese poteva fare meglio. Il City è ormai padrone del campo e un lancio lungo di Ederson, al 66’, lancia Gundogan verso la porta del Tottenham: Sanchez saltato con un finta e sinistro preciso del tedesco, costretto tre minuti dopo a arrendersi per un problema all’inguine. Entra Bale e all’81’ il gallese si libera di tre avversari: il sinistro dell’ex Real è respinto da Ederson. Nel finale, Lloris evita il 4-0 su Sterling. City travolgente: difficile a questo punto fermarlo.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *