Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Cittadella dello sport, ok ai lavori per il rinnovo degli impianti

Duecentonovanta domande per l’appalto della ‘Cittadella dello sport’: un record. La fame di lavoro, in tempi di Covid-19, si evidenzia anche tramite situazioni come questa. La gara per l’affidamento del cantiere che da aprile a dicembre interesserà il complesso sportivo nel quadrante Nord-Ovest della città ha registrato un numero di richieste senza precedenti. A vincere è stata una ditta di Gravina di Puglia, provincia di Bari, con un’offerta al…

Duecentonovanta domande per l’appalto della ‘Cittadella dello sport’: un record. La fame di lavoro, in tempi di Covid-19, si evidenzia anche tramite situazioni come questa. La gara per l’affidamento del cantiere che da aprile a dicembre interesserà il complesso sportivo nel quadrante Nord-Ovest della città ha registrato un numero di richieste senza precedenti.

A vincere è stata una ditta di Gravina di Puglia, provincia di Bari, con un’offerta al ribasso del 25,95%. Tradotto in cifre: 319.781 euro in meno. Ora, dunque, il costo complessivo dei lavori è di 912.528 euro. Che ne sarà, però, del risparmio? Dato che metà dei finanziamenti erano a carico dell’Emilia Romagna e metà del Comune, la stessa amministrazione dovrà ora chiedere alla Regione di poter utilizzare anche la sua parte. Se da via Aldo Moro arrivasse l’ok (non è scontato, ma in passato è comunque già accaduto), a palazzo Municipale avrebbero in tasca poco meno di 320mila euro da destinare ad interventi aggiuntivi e migliorativi all’impiantistica attuale della ‘Cittadella dello sport’. Questo, però, sarà un discorso che si svilupperà con tutta probabilità nei prossimi mesi. Adesso è tempo di controlli – serve verificare la bontà delle dichiarazioni della ditta pugliese e, per questo, occorrono circa una ventina di giorni – e di avvio del cantiere: lavori che, come detto, dovrebbero iniziare ad aprile per poi finire, necessariamente, entro e non oltre la fine di quest’anno. Parallelamente, l’amministrazione sta aprendo la gara di bando per la gestione: “Una gestione – ha precisato l’assessore allo Sport, Andrea Maggi – che potrà essere affidata anche a più soggetti insieme, data la diversità di realtà presenti all’interno del complesso”. Sempre in tema di sport, lo stesso Maggi ha poi delineato anche il quadro dei voucher stanziati dall’Emilia Romagna per aiutare le famiglie ad iscrivere i propri figli alle associazioni: “La Regione ha messo a disposizione 95.700 euro. Abbiamo ricevuto 241 domande per un totale di 38.500 euro. I 57.200 euro non elargiti, grazie al via libera arrivato sempre da via Aldo Moro, possiamo destinarli alle 59 realtà del territorio iscritte al Coni sotto forma di un contributo massimo di 900 euro a testa. Questo servirà come boccata d’ossigeno per la gestione degli impianti”.

m. l.

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *