Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Citroen C3 2022: listino prezzi, dimensioni, interni, motori

Personalità e comfort. Queste sono due caratteristiche tipiche delle vetture Citroen, proprio come la Citroen C3 2022, storico caposaldo del segmento B firmato dal Double Chevron nonché vero e proprio blockbuster del marchio.

Vuoi per la spaziosa compattezza, la comodità generale e una dotazione di serie essenzialmente completa all’interno di un listino variegato ma relativamente poco oneroso, la Citroen C3 è da anni tra le auto più vendute in Italia (al secondo posto sul podio per la categoria “a benzina” con oltre 23.000 immatricolazioni nel 2021 e, sommando i dati dei primi 8 mesi 2022, quinta auto più venduta in Italia, seconda straniera dopo la Dacia Sandero 4° classificata).

Mettetevi comodi, qui troverete il listino prezzi aggiornato, le dimensioni, gli interni e le motorizzazioni della Citroen C3 2022.

Prezzi Citroen C3 2022

Come anticipato i prezzi di Citroen C3 2022 non sono così onerosi rispetto alle competitor di segmento (mediamente più accessoriate o comunque con la disponibilità di più optional), ma soprattutto c’è poca differenza di prezzo tra i vari allestimenti, il che (furbamente – detto con accezione positiva) invoglia il consumatore a spendere poco di più per avere una vettura più accessoriata.

I prezzi della Citroen C3 2022 You con il 1.2 tricilindrico (aspirato) da 83 CV partono da 19.000 euro (19.250 se si sceglie la versione per neopatentati) e in dotazione offre (oltre a ciò che ormai viene definito basilare) i fari a LED, i cerchi da 15” in acciaio e il Cruise Control. Con 1.000 euro in più, a parità di motorizzazione, si può scegliere la C3 C-Series, con lo schermo dell’infotainment da 7” (completo di Apple CarPlay e Android Auto), i cerchi (in acciaio) da 16”, il climatizzatore automatico, gli specchi ripiegabili elettricamente e qualche accorgimento estetico che migliora notevolmente il look della C3.

Vogliamo mettere i cerchi in lega da 16”, i sensori di posteggio posteriori, i vetri oscurati, il tetto nero e le finiture nere sulla carrozzeria e l’abilitazione ad alcuni optional dell’allestimento Shine? Sempre con il 1.2 PureTech da 83 CV il prezzo della Citroen C3 2022 ben accessoriata parte da 21.000 euro. Se lo confrontiamo con la You e si valuta il rapporto prezzo/dotazioni a fronte della differenza di 2.000 euro.

Per chi volesse il top di gamma della Citroen C3 2022 bisogna guardare all’allestimento Elle, disponibile unicamente con il 1.2 turbobenzina da 110 CV. Con questo si aggiungono, di serie, i sedili in pelle, i cerchi da 17”, il navigatore, il tetto a contrasto, la retrocamera ed una serie di finiture esterne ed interne più raffinate. Per questo si parte da 23.500 euro optional esclusi (i quali si riducono al ruotino, frenata di emergenza automatica, alzavetri posteriori elettrici e ingresso keyless, oltre alle configurazioni di personalizzazione estetica).

Il semplice listino prezzi della Citroen C3 2022 prevede, con una partenza di 21.600 euro, anche una motorizzazione a gasolio 1.5 l da 100 CV disponibile in tutti gli allestimenti tranne l’Elle (la differenza tra uno e l’altro rimane di 1.000 euro). Il cambio automatico a 6 rapporti (EAT6) è disponibile solo con il benzina 1.2 l da 110 CV montato su una Citroen C3 Shine eo Elle ad un prezzo di 1.500 euro in più rispetto alla versione manuale.

Citroen C3 you!

Quanto costa la C3 ultimo modello? La Citroen C3 2022 parte da 19.000 euro per il 1.2 da 83 CV, da 21.600 euro per il 1.5 Diesel da 100 CV e da 21.500 euro per il 1.2 da 110 CV, quest’ultimo anche con cambio automatico EAT6 (da 24.000 euro). 

Modello Cilindrata Potenza Prezzo
  • Citroen C3 You! 1.2 cc 83 CV 19.000 euro
  • Citroen C3 C-Series 1.2 cc 83 CV 20.000 euro
  • Citroen C3 Shine 1.2 cc 83 CV 21.000 euro
  • Citroen C3 C-Series 1.2 cc 110 CV 21.500 euro
  • Citroen C3 Shine 1.2 cc 110 CV 22.500 euro
  • Citroen C3 Elle 1.2 cc 110 CV 23.500 euro
  • Citroen C3 Shine EAT6 1.2 cc 110 CV 24.000 euro
  • Citroen C3 Elle EAT6 1.2 cc 110 CV 25.000 euro
  • Citroen C3 You! 1.5 cc 100 CV 21.600 euro
  • Citroen C3 C-Series 1.5 cc 100 CV 22.600 euro
  • Citroen C3 Shine 1.5 cc 100 CV 23.600 euro

Citroen C3 2021 Motore

I motori della Citroen C3 2022, come anticipato, sono 3. L’entry level è il 1.2 l aspirato da 83 CV e 110 Nm abbinato ad un cambio manuale a 5 rapporti. La velocità massima che può raggiungere è 166 km/h, mentre in termini prestazionali non invoglia chiaramente ad una guida nervosa e scattante, né tantomeno sportiva, essendo un propulsore molto tranquillo. La sua forza, oltre ad essere l’unica scelta per i neopatentati del primo anno, è l’essere parsimonioso in città e nei percorsi extraurbani poco impegnativi dove i 6l/100 km sono ampiamente alla sua portata, anche in autostrada non si sale di molto comunque.

Se si sta valutando l’acquisto di una Citroen C3 a benzina da utilizzare più agevolmente in ogni contesto, sfruttando un cambio manuale a 6 rapporti (o l’automatico) e una grinta notevolmente più che soddisfacente per una segmento B confortevole, allora è opportuno guardare al 1.2 turbo da 110 CV e 230 Nm. Il motore ha un buon piglio ed incrementa la sensazione di agilità della vettura nel momento in cui c’è da scattare in sorpasso o in una situazione d’impiccio, ma soprattutto consuma come l’aspirato da 83 CV (anche grazie all’ultima marcia “di riposo”).

L’ultima scelta tra i motori della Citroen C3 2022 è il 1.5 l turbodiesel da 100 CV e 250 Nm (Blue Hdi) ereditato dalla scattante Peugeot 208. Oltre ad essere più efficiente dei motori a benzina (con una media di 18/19 km/l e una guida tranquilla) è anche più scattante, grazie al leggero incremento di coppia a parità di regime massimo (1.750 rpm).

Motore 0-100 Km/h Velocità Massima Coppia Massima
  • 1.2 Puretech 83 n.d. 166 km/h 110 Nm @3.000 giri/min
  • 1.2 Puretech 110 n.d. 198 km/h 230 Nm @1.750 giri/min
  • 1.5 Blue Hdi n.d. 188 km/h 250 Nm @1.750 giri/min

Dimensioni Citroen C3 2022

Da brava segmento B che si rispetti, le dimensioni della Citroen C3 2022 sono nella media della categoria (anche lato bagagliaio):

  • Lunghezza: 3,99 metri
  • Larghezza: 1,74 metri
  • Altezza: 1,47 metri
  • Passo: 2,54 metri
  • Bagagliaio: 300 litri

Gli archi ruota in plastica e gli “Air Bump” (i “cuscinetti” di plastica sulle portiere) regalano alla Citroen C3 un look più da urban crossover, alzando visivamente la vettura da terra. Più in generale il design senza eccessi, giocoso e giovanile le regala parecchia personalità, soprattutto all’anteriore, dove i fari a LED si collocano al termine della nervatura cromata che parte dal Double Chevron e abbraccia il frontale e unisce il paraurti muscoloso al cofano della vettura ammorbidendo la linea. Al posteriore la morbidezza e la pulizia delle linee è più percettibile, interrotta solamente dal vistoso paraurti in plastica e senza fronzoli (come tutto il lato B).

La personalizzazione è un elemento cardine della Citroen C3, disponibile in sede di configurazione con colori vivaci e la possibilità di scegliere un wrap diverso per il tetto, l’eliminazione o l’aggiunta degli Air Bump e alcuni inserti in tinta o a contrasto tra le prese d’aria e le scanalature del tetto.

Le dimensioni della Citroen C3 2022 si chiudono con i cerchi, come detto, vanno da 15 a 17” a seconda dell’allestimento e hanno un design che, seppur non estremamente personale, si sposa bene con il look dell’auto.

Interni Citroen C3 2022

Anche gli interni della Citroen C3 2022 sposano linee morbide e tondeggianti, con un disegno minimal che non da l’impressione di “vuoto” e con elementi distintivi geometrici che la differenziano marcatamente da ogni altra auto in commercio (tipico di Citroen d’altronde).

La plancia è rivestita di materiale soft touch nella parte superiore e centrale, plastiche non esattamente di ottima qualità nella parte inferiore. Tra i due estremi un unico elemento verniciato fa da cornice alle bocchette dell’aria geometriche che ben si abbinano alle forme dell’abitacolo e a un rivestimento in tessuto che alza la qualità percepita. Al centro, seppur un po’ in basso per non distrarre completamente, c’è il display dell’infotelematica da 17″ (la strumentazione è solo analogica e affiancata da un piccolo computer di bordo bicromatico ma ben organizzato per lettura delle informazioni), dal quale si accede, con una grafica piuttosto semplice ed efficace, anche ai comandi della climatizzazione (salvo che non si tratti dell’allestimento You, in quel caso rimangono delle care vecchie manopole), alla navigazione, ai sistemi di mirroring e alla radio.

Per navigare tra i vari menù ci sono le scorciatoie laterali a sfioramento o si può toccare lo schermo con tre dita per “sbloccare” la schermata home. L’unico rotore disponibile è quello per il volume della radio e tra i 4 pulsanti collocati in plancia troviamo il comando delle “quattro frecce”, il bloccaggio delle portiere e lo sbrinamento dei due lunotti. Al di sotto della consolle centrale degli interni della Citroen C3 2022 in cui sono alloggiati c’è un vano giusto giusto per un cellulare di medie dimensioni sovrastante ad una porta usb non retroilluminata e due piccoli portabicchieri. Le tasche più grandi dove riporre gli oggetti sono quelle delle portiere, ma non sono rivestite (quindi in marcia lo spostamento del contenuto farà rumore) e non c’è nessun vano coperto. Il satellite per la regolazione del Cruise e del limitatore è nascosto sotto al volante e si vede poco, ma dopo qualche giorno lo si usa comodamente a memoria.

Quanto a praticità dell’abitacolo si poteva sicuramente organizzare meglio, mentre il bagagliaio di forma regolare e dalla buona cubatura è ben organizzato ed illuminato.

I pannelli porta sono realizzati in plastica rigida e anche il loro bracciolo, rivestito in tessuto, è duro. Due elementi stilistici che troviamo in quell’area sono la maniglia in ecopelle per tirare a se la portiera e le scolpiture bombate che riprendono il disegno degli Air Bump e delle bocchette del clima. In generale, nonostante i materiali utilizzati in abitacolo non siano premium (ma l’auto in sé non aspira ad esserlo), gli assemblaggi sono ben realizzati e non c’è nessun cigolio o rumore fuori posto.

Il punto forte di questi interni sono i larghi sedili con i fianchetti appena accennati e realizzati con una schiuma “memory form” capace di assorbire ulteriormente le vibrazioni date dagli urti delle sospensioni e restituire un comfort di riferimento per la categoria (discorso analogo vale anche per la seconda fila, in cui non è male nemmeno lo spazio per gambe, testa e piedi).

Prova su strada Citroen C3 2022 – Opinioni

Quando si va in strada con la Citroen C3 2022 si ha il riscontro immediato del claim del costruttore francese: l’effetto tappeto volante. Basta percorrere poche centinaia di metri tra buche e curve più o meno strette e affrontate a velocità più o meno impegnative che ci si sente come fluttuare sull’asfalto. Magia della corsa davvero lunga degli ammortizzatori idraulici. L’assetto morbido e burroso (ma non ai livelli della C4 o C5) non soffre alzando il ritmo, l’auto, per quanto tenda ad appoggiarsi in curva, ha un’ottima stabilizzazione del rollio che non penalizza le percorrenze né il comfort, rendendo gradevole anche la guida morbida tra le curve.

Sempre lato comfort, perché alla fine è la mission delle Citroen, è impeccabile (per una segmento B) l’insonorizzazione dall’esterno, dal rumore e dalle vibrazioni del motore, dal rotolamento ed anche dai fruscii aerodinamici ed è notevole anche la visibilità in tutte le direzioni. In manovra, poi, è anche comodo avere un raggio di sterzata stretto come quello della Citroen C3, il cui comando stesso è leggero ma non inconsistente, trasmettendo sempre una buona sensibilità a tutte le andature.

Nel complesso, con queste caratteristiche, la Citroen C3 2021 si adatta benissimo ad ogni contesto, specialmente quello urbano, rendendosi versatile a tutto tondo, specialmente con le motorizzazioni da 100 e 110 CV (quella da 83 CV è decisamente penalizzata dalla potenza e dalla mancanza della turbocompressione, indispensabile per abbassare i consumi e aumentare le prestazioni su auto a bassa potenza e dall’accezione non sportiva).

Citroen C3

Non è stato altrettanto convincente il cambio manuale, non tanto per la rapportatura (quella è buona e in sesta non si superano i 3.000 rpm), quanto per gli innesti spugnosi ed incerti. Infine, trattandosi comunque di un’auto del 2021, è da integrare la dotazione dei sistemi di ausilio alla guida, inserendoli piuttosto come optional. Sono sempre disponibili cruise control e lane departure warining, mentre il sensore di angolo cieco è disponibile solo sulla Elle, poter aggiungere la correzione attiva della sterzata e il cruise control adattivo (peraltro disponibili su richiesta e ben tarati sulle Peugeot degli stessi anni, per menzionare vetture della galassia ex PSA-Stellantis) sarebbe stata cosa gradita.

Nel complesso la Citroen C3 2022 rimane un riferimento nel segmento B per il comfort di bordo e in marcia, difendendosi molto bene anche quanto a spaziosità (in abitacolo e nel bagagliaio) e manovrabilità.

Prova in anteprima -> Citroen C3 2022

Fonte: autoappassionati.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *