Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Chevrolet , ecco ZZ632, iper motore V8 da 10.000 cc e più di 1000 cv

Niente turbo o compressori volumetrici: gli oltre 1.000 Cv del nuovo V8 Chevy sono ottenuti senza il ricorso alla sovralimentazione, ma grazie ad un’astronomica cilindrata di oltre 10.000 cc. Un inno di ghisa e alluminio al motto americano “No Replacement for Displacement”

“È il più grosso e cattivo crate engine che abbiamo mai costruito”. Se le parole del boss della divisione Performance di GM Russ O’Blenes non dovessero bastare, a presentare il nuovo otto cilindri ZZ632 ci pensa una scheda tecnica al limite della fantascienza: alla voce “cilindrata” c’è un numero a cinque cifre, abbastanza per erogare una potenza superiore ai 1.000 Cv ed una coppia vicina ai 1.200 Nm. Con i suoi 632 pollici cubi – 10.348 cc per noi che stiamo dall’altra parte dell’Atlantico – questo mostro made in Detroit è il più grande V8 mai commercializzato dal marchio statunitense in orbita General Motors. Un monumento in ghisa e alluminio all’americanissimo motto No Replacement for Displacement .

CRATE ENGINE: COSA SONO

—  

Cosa si intende, innanzitutto, per crate engine? Come si può intuire dalla traduzione letterale (“Motore in cassa”) un crate engine è un propulsore che viene venduto separatamente e spedito intero in una cassa, quasi fosse un accessorio. Pensati come un motori di rimpiazzo o come upgrade alle unità di serie, i crate engine sono estremamente popolari negli Stati Uniti, soprattutto nell’universo delle elaborazioni e dei potenziamenti dedicati ai già esagerati V8 a stelle e strisce: pronti per essere installati su hot rod, muscle car o addirittura dragster, questi propulsori rappresentano una soluzione quasi plug-and-play per chi desidera ottenere più potenza per la propria vettura.

MOSTRO A 8 CILINDRI

—  

Venendo al nuovo ZZ632, questo V8 con basamento in ghisa e teste in alluminio esprime una potenza di ben 1.118 Cv a 6.600 giri/minuto, il tutto senza ricorrere ad alcun tipo di sovralimentazione. La coppia massima è invece di 1.188 newtonmetri a 5.600 giri, valori che ne fanno il propulsore top di gamma della linea Chevy e che gli permettono di surclassare lo ZZ572 da cui in parte deriva (non proprio un fuscello, visto che parliamo di un 9.4 litri da quasi 740 Cv). Rispetto a quest’ultimo l’aumento di cubatura è stato ottenuto incrementando sia l’alesaggio che la corsa, per una potenza specifica di circa 100 Cv/litro con alimentazione a benzina 93 ottani.

AFFIDABILE

—  

Nonostante i numeri da capogiro, lo ZZ632 ha dimostrato nel corso di una simulazione di essere in grado di reggere ben 200 accelerazioni consecutive sul quarto di miglio, un test a dir poco stressante per un propulsore che testimonia anche una grande attenzione all’affidabilità. Chevrolet Performance non ha ancora comunicato il prezzo del suo nuovo mostro, ma il gigantesco V8 farà certamente bella mostra di sé al prossimo Sema Show in programma a Las Vegas dal 2 al 5 novembre prossimi.

Cilindrata: 10.348cc;
Alesaggio x corsa: 117 x 120 mm;
Rapporto di compressione: 12.0:1;
Potenza massima: 1.018 cv a 6.600 giri/min;
Coppia massima: 1.118 nm a 5.600 giri/min;
Regime Massimo di rotazione: 7.000 giri/min;
Blocco: in ghisa;
Teste: in alluminio lavorato Cnc

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *