Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Ceferin torna alla carica contro la Superlega: “La competizione che minacciava i valori dello sport”

La nuova Superlega europea di calcio
28 Dicembre 2021

Nuovo attacco del presidente dell’UEFA Ceferin alla Superlega: “La competizione che minacciava i valori dello sport”.

52 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

La nuova Superlega europea di calcio

ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI

La battaglia tra l’UEFA e la Superlega tocca sempre livelli di tensione altissima. Dopo le parole di bocciatura da parte del Parlamento europeo del progetto e l’azione legale dei tre club (Juve, Real e Barcellona) contro gli organi di governo del calcio europeo e mondiale, al fine di mettere fine alla loro posizione di monopolio nella gestione di questo sport, ecco che l’anno 2021 si chiude con l’ennesimo attacco feroce di Aleksander Ceferin verso chi sta cercando di metterlo all’angolo.

Il presidente dell’ente che governa il calcio europeo ha fatto un bilancio dell’anno che sta per concludersi, sottolineando al contempo che i valori chiave che stanno nel cuore del calcio devono essere preservati e protetti per il futuro: questa affermazione era un messaggio chiaro e diretto contro la Super League. Il 2021 per Ceferín è stato il ‘trionfo’ della UEFA contro la controversa questo il nuovo progetto calcistico: “Lo sfortunato tentativo dello scorso aprile di lanciare una ‘Super League’ chiusa, focalizzato esclusivamente sul riempimento dei conti bancari di alcuni club, ha minacciato valori che sono al centro del modello sportivo europeo e della missione della UEFA. La sua scomparsa, spinta dalla condanna politica e popolare di tutto il continente, è stata la nostra vittoria più significativa e condivisa nel 2021”.

Il numero uno del calcio continentale ha rincarato la dose valutando quello che è accaduto come il “risultato più significativo” della UEFA nel 2021: “Il nostro risultato più significativo merita un ulteriore riconoscimento: la protezione del modello sportivo europeo che guida la missione della UEFA, delle sue federazioni affiliate e di innumerevoli altre organizzazioni sportive. Basato su una struttura piramidale che collega il calcio di base nelle fondamenta con i club d’élite al vertice, il modello funziona con una doppia premessa. I ricavi delle competizioni professionistiche non solo vengono reinvestiti nel calcio, ma i club salgono o scendono per meriti sportivi”.

Leggi anche

“Champions noiosa”: il documento di Juve, Real e Barça ai parlamentari europei sulla Superlega

Infine Ceferin ha sottolineato l’importanza del più alto organismo calcistico europeo: “Poche organizzazioni rappresentano più saldamente i valori del modello sportivo europeo della UEFA”.

52 CONDIVISIONI

Fonte: fanpage.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *