Viva Italia

Informazione libera e indipendente

C’è un’app che può farti ottenere prodotti pasquali quasi gratis, combattendo gli sprechi alimentari dopo le feste

#ComeUnaPasqua: parte la nuova campagna dell’app To Good to Go combattere gli sprechi alimentari dopo le feste. Con pochi euro si possono acquistare prodotti ancora in ottimo stato, evitando che finiscano nel bidone della spazzatura

Quanto cibo sprechiamo durante le festività come Pasqua e Natale? Tanto, troppo. Gli avanzi di colombe, uova di cioccolato, pandori, panettoni e molti altri prodotti spesso finiscono nella pattumiera. Per salvare il cibo avanzato la popolare app Too Good to Go ha pensato di lanciare una nuova campagna, in vista dell’Earth Day, per evitare che tutti i prodotti pasquali invenduti vengano sprecati.

Così fino alla fine del mese di aprile sull’app, concepita proprio per combattere gli sprechi alimentari, si troveranno delle Magic Box Speciali che contengono colombe, dolci e altre specialità pasquali in ottimo stato ma destinati ad essere buttati via. All’utilissima iniziativa #ComeUnaPasqua, che aiuterà a salvare ben 1000 chili di alimenti, stanno aderendo oltre 200 attività commerciali italiane: pasticcerie, forni e negozi alimentari.

Come funziona l’iniziativa

Attraverso l’app le persone interessate avranno l’opportunità di prenotare la loro box spendendo qualche euro, aiutando a combattere non soltanto il food waste, ma anche lo spreco delle risorse impiegate per la produzione, il confezionamento, il trasporto e la distribuzione (un aspetto da non sottovalutare).

“Grazie a “Come una Pasqua” è possibile non solo salvare cibo che altrimenti andrebbe sprecato, ma anche evitare l’emissione di 2.5 kg di CO2e per ogni box salvata e generare un risparmio di un terzo sul valore commerciale dei prodotti: salvaguardare risorse e valore economico è quanto mai importante in questi mesi di incertezza e condizioni non ottimali per produzione e distribuzione” spiega lo staff di Too Good to Go.

Alla campagna sta aderendo anche l’AMPI (Accademia Maestri Pasticceri Italiani): il presidente Salvatore De Riso (Pasticceria Sal De Riso di Minori) e vice presidenti Santi Palazzolo (Pasticceria Palazzolo di Cinisi) e Paolo Sacchetti (Pasticceria Nuovo Mondo di Prato) si sono detti entusiasti di contribuire alla causa.

È un vero onore per noi Maestri Pasticceri AMPI poter collaborare con Too Good To Go, con cui condividiamo tante cose. Sono molte le componenti che contribuiscono allo spreco del cibo prodotto, ma nei paesi ricchi i principali responsabili di queste perdite si collocano alla fine della filiera, nei negozi, nelle mense e nelle case. – commenta De Riso – Anche noi come pasticceri possiamo dare un piccolo ma importante contributo per sensibilizzare il consumatore sull’importanza di non buttare cibo ancora buono. L’accordo di AMPI con Too Good To Go rappresenta un segno concreto.

Le attività commerciali che stanno aderendo si trovano sparse in varie città, in particolare a Milano, Napoli, Roma, Torino e Palermo. Le box speciali potranno essere ritirate anche nei punti vendita di grandi catene come Carrefour e Eataly. L’app Too Good To Go, utilizzata sia in Europa che negli Stati Uniti, è stata lanciata nel nostro Paese nell’aprile del 2019 e ha ottenuto un grande successo: ad oggi sono oltre 21000 gli esercenti che aderiscono in 600 comuni italiani e ben 7.200.000 le box vendute.

Una bella idea che aiuta a risparmiare e che tonnellate di cibo ancora in ottimo stato finiscano nella spazzatura!

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Too Good To Go

Leggi anche

Fonte: greenme.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *