Viva Italia

Informazione libera e indipendente

C’è l’Off Tune Festival a Officina La Prato Estate ora scalda i motori

Quattro giorni di musica dal respiro internazionale per dare il via alla Prato Estate, finalmente al pieno delle proprie potenzialità dopo i due anni segnati dalla pandemia. A Officina Giovani saranno protagoniste da domani a domenica 20 band, che si esibiranno sui due palchi di piazza dei Macelli in occasione dell’Off Tune Festival. L’iniziativa è curata da A-live, Santa Valvola Records e dall’Associazione Culturale South Park, con il contributo e la collaborazione del Comune e di Publiacqua, che fa da sponsor. La formula è quella del passato: ingresso libero dalle 18.30 di domani e venerdì, e dalle 11.30 di sabato e domenica, a tutta l’area della manifestazione, compreso il palco 2, dove suoneranno Sick Tamburo, Grinta, Djeco, Astrogang, Stoner Kebab, Cane di Goya, Horse Lords, Teorusso, Caveiras, Muscle Worship, Alfatec e Morgana. L’accesso al main stage invece è a pagamento, con l’inizio dei concerti previsto per le 21. I biglietti – ancora a disposizione – sono acquistabili su www.dice.fm e hanno un costo di 22 euro per tre serate su quattro, dato che sabato il prezzo sale a 25 euro. E’ possibile sottoscrivere un abbonamento da 66 euro (in via di esaurimento) valido da ddomani a domenica.

Ad aprire le danze dei concerti a pagamento sarà il funk noise del gruppo livornese Appaloosa, seguito dal rock abrasivo degli americani Dinosaur Jr., nome di culto della scena indie americana degli anni ’80. Il venerdì toccherà al duo di Liverpool, King Hannah, e al cofondatore dei Sonic Youth e icona dell’alt-rock, Thurston Moore. Sabato invece sarà una delle ultime occasioni per vedere dal vivo Iosonouncane, cantautore e produttore che ha spostato il baricentro della musica italiana verso l’elettronica e la sperimentazione. In apertura di serata spazio alla voce e alle trame di Serena Altavilla. Infine, domenica il duo londinese Bob Vylan porterà sul main stage il proprio rap, punk-hc, grime, trap e rap-rock su strofe ad alto contenuto sociopolitico, e a seguire saranno gli alfieri del flower punk, i Black Lips (nella foto), a mandare i titoli dei coda sul festival. Non solo musica live: ad animare Officina Giovani anche il market village, l’area gioco per i più piccoli, lo spazio riservato al food&drink e una mostra fotografica dedicata allo storico club pratese Cencio’s, che sarà omaggiato anche attraverso un after-show. “Siamo veramente orgogliosi di riproporre questa iniziativa. A livello musicale, non vedo altri progetti di una simile qualità in giro per la Toscana quest’estate”, sottolinea l’assessore Simone Mangani. Per altre informazioni visitare il sito www.offtunefestival.it oppure i canali social del festival.

Francesco Bocchini

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *