Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Caso Blake, Lewis Hamilton su boicottaggio sport USA: “Fiero dei miei colleghi, sono al loro fianco”


Nella conferenza stampa che precede il GP del Belgio in programma a Spa nel week end, il pilota della Mercedes Lewis Hamilton si è soffermato su quanto sta avvenendo negli Stati Uniti dove è in atto il boicottaggio degli sport Usa per protestare contro le violenze della polizia nei confronti degli afroamericani alla luce del caso Jacob Blake.

Credo che sia incredibile quello che sta accadendo negli Usa – ha infatti detto Lewis Hamilton nella conferenza stampa che anticipa il week end del GP del Belgio –. Ci sono tante persone che sono accanto ai giocatori che spingono per il cambiamento. Ancora non ci sono reazioni altrettanti importanti. Non so se facendo qualcosa qui in Belgio avrebbe lo stesso effetto.

Sono fiero di quello che stanno facendo i giocatori e colleghi Usa e sono al loro fianco – ha poi proseguito il sei volte campione del mondo di Formula 1 –. Non so se faremo qualcosa per la gara, vedremo. Dovremo parlare insieme per continuare a sensibilizzare su questo argomento. Dobbiamo essere tutti allineati e sostenerci“.

Il pilota britannico è sempre stato molto sensibile alla problematica relativa al razzismo. Per George Floyd e per ricordare le vittime del razzismo e mostrare il proprio sostegno al movimento “Black lives matter” si è prima inginocchiato e poi ha mostrato il pugno chiuso sul podio del Gp di Stiria in Austria oltre ad essersi battuto affinché ad ogni gran premio vi sia un momento per ribadire l’impegno nella lotta al razzismo. Chissà se durante il GP del Belgio anche lui, come i colleghi sportivi americani, alzerà il tiro nella lotta al razzismo con un gesto plateale come quello fatto dai Bucks in NBA che ha dato il via al boicottaggio degli sportivi statunitensi.

Fonte: fanpage.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *