Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Caserta, abusi sulle pazienti minorenni: arrestato un medico 69enne

La polizia ha notificato al 69enne un’ordinanza del gip emessa su richiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere. Oltre alla notifica della 

misura cautelare

, gli agenti hanno anche

sequestrato dei supporti informatici

che saranno sottoposti ad accertamenti nel corso delle indagini che stanno andando avanti

per appurare altri eventuali casi di violenza sessuale aggravata

.

Indagini partite dai commenti social sul medico –

Le indagini sono partite qualche mese fa in seguito a un’attività di monitoraggio dei social da parte degli investigatori della squadra mobile di Caserta, da cui sono emersi commenti relativi al medico, molto noto a Caserta essendo uno dei pochi a rilasciare certificati per attività sportiva, e allusioni a comportamenti offensivi verso le giovani pazienti. Una vittima in particolare ne ha scritto qualcosa, e sono così iniziati gli approfondimenti dei poliziotti guidati dal dirigente Davide Corazzini; è emerso che sul medico, incensurato, circolavano da anni chiacchiere su presunti abusi nei confronti delle pazienti, ma non erano mai emerse prove.

Il 69enne nega ogni addebito –

Con i primi elementi raccolti sui social, gli investigatori hanno quindi iniziato a delineare un quadro piuttosto allarmante, in cui hanno appreso che le vittime erano più di una; il quadro si è poi arricchito grazie alle ammissioni fatte dalle singole vittime, tutte convocate in questura. Qualcuna – è emerso dalle testimonianze – pensava che fosse normale l’atteggiamento del medico e solo dopo aver parlato con il fidanzato si era resa conto di essere stata oggetto di attenzioni illecite; qualcun’altra aveva subito capito le intenzioni del medico. Il 69enne, anche durante l’arresto, ha negato ogni addebito.
 

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *