Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Carlotta Camarin e Alessandro Fassina sono i nuovi ambasciatori dello sport Unvs

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

La Sala Verde di Palazzo Rinaldi ha ospitato il primo giorno di agosto, in un caldissimo e afoso pomeriggio, la cerimonia per la nomina ad Ambasciatori dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport, Sezione di Treviso. Due i nomi indicati dalla sezione locale a cui la Presidenza dell’Unione ha dato il benestare: Carlotta Camarin, giovanissima campionessa di pattinaggio corsa, inline, e Alessandro Fassina, rallista degli anni Ottanta e Novanta, che ieri ha fatto sfoggio anche di un bel passato nell’atletica e nel calcio. Con una cerimonia sobria ma ricca di contenuti, preceduta dalla presentazione dei risultati già ottenuti da numerosi soci della Sezione di Treviso in questo 2022, Beniamimo Bazzotti, Presidente in carica , ha enumerato davanti al Vicesindaco di Treviso, e Assessore allo Sport, Andrea De Checchi le tante qualità dello sport e dei suoi atleti. “Praticare uno sport , (ha spiegato Bazzotti), è importante e prezioso, per le persone già avanti con l’età ma anche e soprattutto per i giovani che nelle diverse specialità trovano forza e motivazione”. Dal canto suo il Vicesindaco ha ripetuto quanto importante sia l’impegno dell’associazione così viva per la città di Treviso – non a caso la manifestazione aveva il Patrocinio del Comune e rientrava nel calendario degli eventi di Treviso Città Europea dello Sport– e ha pregato il Pr esidente di togliere dalla letteratura dell’UNVS la parola ex atleti “perché quando si fa sport non si è mai ex. Essere atleti, praticare e lavorare per lo sport è qualche cosa che ti resta dentro, e che non ti lascerà mai”. Il Sindaco di Casier, Renzo Carraretto, presente per premiare la sua concittadina, Carlotta Camarin, ha elogiato le doti dell’atleta ma ha poi regalato una notizia in anteprima: la costruzione di un impianto sportivo di pattinaggio proprio nella sua Casier. “Sono davvero contenta – ha ammesso Carlotta – intervistata a proposito – e spero di vederlo realizzato presto perché la Polisportiva Casier fa tantissimo per lo sport e ha bisogno di impianti in cui poter fare allenare i suoi atleti”. Mario Sanson, Delegato del CONI di Treviso ha ribadito ovviamente il ruolo istituzionale ma anche sociale dello sport e dopo di lui è toccato ai due nuovi Ambasciatori prendere la parola. La Camarin – che è iscritta alla Sapienza di Roma alla facoltà di medicina, dopo essersi laureata in lingue a Venezia – si è dimostrata una ragazza spigliata, attiva: una vera campionessa. Ha raccontato degli esordi, del rapporto con la squadra e con la sua famiglia e non ha lesinato sugli aneddoti in gara, durante le splendide maratone allietando i presenti fra sorrisi e storie di vita vissuta. Lo stesso ha fatto Alessandro Fassina svelando i successi nell’atletica, da giovanissimo, quando aveva solo 12 anni e ammettendo d i essere poi passato allo sport motoristico, cominciando dalla gavetta dei kart. Belle le sue storie e le avventure, raccontate con professionalità e sottolineando ripetutamente il forte legame che esiste fra l’uomo e il pilota, fra la mente e il fisico. A chiudere la manifestazione ancora il Presidente Bazzotti che con i soci presenti ha ricordato le prossime scadenze del vivace calendario dell’UNVS di Treviso.

Fonte: trevisotoday.it

Bellina Piazza

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *