Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Cadillac XT4: prima prova, allestimenti, motori e prezzi

Primo contatto con la Cadillac XT4, SUV compatto di lusso che arriva in Italia con un interessante motore diesel. Perfetta per viaggiare nel comfort, prezzi da 37.710 euro.

Tanto lusso e contenuti premium ad un ottimo rapporto qualità-prezzo. La nuova Cadillac XT4 è il nuovo SUV compatto del prestigioso marchio americano Cadillac che per la prima volta propone un veicolo compatto. Proprio le dimensioni minori rispetto agli altri SUV del brand – a partire dalla immensa Escalade – insieme alla presenza di un motore diesel (progettato in Italia), la rendono adatta anche alle strade europee, in cui è una valida concorrente di Audi Q3, BMW X3, Mercedes GLC, Range Rover Evoque, Jaguar F-Pace e Volvo XC40.

La differenza rispetto alle rivali europee è che Cadillac propone sempre già dalla base un allestimento full optional, quindi nel caso della XT4 ci si porta a casa una dotazione molto completa e finiture di lusso con prezzi a partire da 37.710 euro. Non è regalata la nuova Cadillac XT4, ma il livello di comfort, prestigio, finiture e tecnologia la rendono una delle proposte più interessanti del segmento premium in questo momento: ideale per chi cerca un SUV di lusso che sia comodo, pratico e – perché no – che permetta di distinguersi con un marchio ancora non molto diffuso nel nostro Paese.

Cadillac: lusso a stelle e strisce da quasi 120 anni

Come detto, da noi le Cadillac sono piuttosto rare, ma tutto potrebbe cambiare proprio grazie alla XT4, destinata a volumi di vendita superiori rispetto alle sorelle della gamma. Il marchio è noto soprattutto per le berline dalle dimensioni “americane” e per i SUV full size che rappresentano la quintessenza del lusso a stelle e strisce.

La storia pluricentenaria del marchio – fondato nel 1902 ovviamente a Detroit (dove sennò?) – è costellata di modelli iconici amati dai personaggi famosi del cinema e della musica, ma anche di importanti innovazioni tecnologiche, oggi diffuse sulle vetture che guidiamo quotidianamente. Cadillac inventò ad esempio il concetto di autoricambio e le sospensioni autolivellanti, ma fu anche la prima Casa ad introdurre l’accensione automatica dei fari negli anni ’50 e l’airbag negli anni ’70.

Design: eleganza ed equilibrio dentro e fuori

Tra le qualità della nuova Cadillac XT4 c’è la sua presenza su strada, decisamente d’impatto grazie al design molto riuscito. La vettura – lunga 4,59 metri – vanta proporzioni equilibrate ed uno stile sportivo che richiama il family feeling del marchio americano, a partire dal frontale dominato dall’ampia calandra con finiture brunite o cromate a seconda dell’allestimento scelto, e dai gruppi ottici full led a sviluppo verticale. Molto riuscito anche il posteriore, che presenta fanali led dalla forma ad “elle” con lenti bianche nell’allestimento Sport. La fiancata presenta una linea di cintura alta ed un taglio del padiglione inclinato che conferisce sportività.

Nell’abitacolo si ritrova tutta la raffinatezza degli interni Cadillac delle vetture di segmento superiore. La plancia è molto lineare e presenta lo schermo dell’infotainment da 8 pollici incastonato al centro, appena sopra un elemento orizzontale cromato che contiene alcuni comandi fisici, mentre il resto delle funzioni viene gestito dalla pratica manopola sul tunnel (Cadillac User Experience).

Ovviamente non mancano vani portaoggetti e cupholders (i portabevande sono imprescindibili sulle auto americane), ma a fare la differenza è il livello di finitura: dimenticate per una volta le plastiche rigide e preparatevi ad apprezzare i rivestimenti in pelle e similpelle con cuciture a contrasto per plancia e portiere. La sensazione di qualità è veramente elevata e il comfort è di alto livello, a partire dai sedili in pelle molto ben imbottiti. Lo spazio a bordo è abbondante sia per i passeggeri, che per i bagagli: il vano ha una capacità di 637 litri in configurazione standard ma può arrivare a 1385 litri (misurati al tetto) e presenta una forma molto regolare ed un doppio fondo in cui alloggiare il ruotino.

Come va su strada la 2.0 TD

Abbiamo provato la versione che sarà la più venduta in Italia, cioè la 2.0 TD spinta dal 2 litri turbodiesel progettato nel centro ricerche di Torino e pensato appositamente per il mercato europeo. Il motore sviluppa 174 CV e 381 Nm di coppia (tra i 1.500 ed i 2.750 giri/min) ed è abbinabile sia alla trazione anteriore che alla trazione integrale. Fin dai primi chilometri si apprezza il comfort di altissimo livello – da vera auto americana – a cui contribuiscono l’erogazione della coppia e le sospensioni in grado di assorbire le asperità della strada senza sacrificare troppo il comportamento dinamico, grazie alla presenza di raffinate sospensioni posteriori five-link.

Il motore è adeguato alla massa della vettura e si fa apprezzare soprattutto in ripresa, quando restituisce uno spunto brillante ed uno scatto pronto, merito della curva di coppia quasi piatta del propulsore. Meno appagante l’accelerazione, che non va oltre i 10,6 secondi per lo 0-100 km/h (10,4 secondi per la trazione anteriore). La Cadillac XT4 il meglio di sé lo dà sulle strade extraurbane, quando consente di viaggiare con un filo di gas rivelando la propria vocazione da stradista, grazie anche al cambio automatico a 9 rapporti, con tecnologia Electronic Precision Shift e comandi al volante, che garantisce passaggi di marcia quasi impercettibili. La trazione integrale viene disattivata quando non necessaria per aumentare le percorrenze: i consumi dichiarati nel ciclo WLTP sono pari a 6,9 l/100 km per la trazione integrale e 6,4 l/100 km per quella anteriore.

Nonostante la presenza del Driver Select Mode e la possibilità di selezionare un profilo più reattivo, la Cadillac XT4 non è un SUV sportivo: se cercate le prestazioni dirigete le vostre attenzioni altrove. Se invece volete un veicolo a ruote alte comodo con cui macinare chilometri in prima classe, avvolti da un’atmosfera piacevolmente esclusiva, il SUV compatto di Cadillac può essere un’alternativa da valutare.

Dotazione, allestimenti e prezzi

La dotazione della Cadillac XT4 è molto completa fin dalla versione di accesso, che non si rivela affatto una scelta povera. La gamma di articola su tre allestimenti (Luxury, Sport e Premium Luxury), due motorizzazioni (benzina 2.0 T e diesel 2.0 TD) e due tipi di trazione (anteriore o integrale).

Prezzi

  • XT4 2.0 TD Luxury FWD: 37.710 euro
  • XT4 2.0 TD Luxury AWD: 860 euro
  • XT4 2.0 TD Premium Luxury FWD: 760 euro
  • XT4 2.0 TD Premium Luxury AWD: 910 euro
  • XT4 2.0 TD Sport FWD: 780 euro
  • XT4 2.0 TD Sport AWD: 940 euro
  • XT4 2.0 T Luxury AWD new MY21: 860 euro
  • XT4 2.0 T Premium Luxury AWD new MY21: 910 euro
  • XT4 2.0 T Sport AWD new MY21: 940 euro
  • XT4  Launch Edition trazione anteriore(cerchi in lega da 18”, griglia anteriore cromata, barre sul tetto, fascia inferiore e modanature dei finestrini in alluminio satinato): 44.990 euro
  • XT4 Launch Edition Sport con trazione anteriore o integrale con sistema a doppia frizione (cerchi in lega da 20”, griglia sportiva, volante sportivo, barre sul tetto, fascia inferiore e modanature dei finestrini in alluminio nero lucido, pedaliera racing, luci posteriori a LED con lente chiara):290 euro.

Sicurezza e comfort: gli equipaggiamenti

La dotazione tecnologica della Cadillac XT4 è molto completa è comprende tutto quanto necessario per la sicurezza attiva con sistemi di assistenza alla guida (ADAS) come cruise control adattivo, frenata automatica, riconoscimento della segnaletica stradale, l’avviso di superamento della corsia e l’assistenza al mantenimento della stessa, la segnalazione acustica attraversamento pedoni, il parcheggio automatico ma anche accessori raffinati come il Rear View Camera Mirror, lo specchietto retrovisore elettronico collegato alla retrocamera. Interessante anche il Safety Seat Alert, un sistema di allerta che fa vibrare parti del sedile del guidatore in base alla direzione da cui proviene il pericolo. Disponibile anche il sistema Active Sport Suspension, con Continuous Damping Real-Time Control cioè il controllo dello smorzamento in tempo reale attraverso sensori che monitorano le condizioni della strada ogni 2 millisecondi.

Tra gli accessori disponibili ci sono la ricarica wireless per smartphone, il tetto panoramico UltraView, i sedili anteriori ventilati regolabili elettricamente con funzione massaggio, l’impianto Bose Surround Sound System con 13 altoparlanti e molto altro.

Garanzia di 3 anni e assistenza in tutta Europa

Da non sottovalutare infine la garanzia di 3 anni o 100.000 km a cui si aggiunge il soccorso stradale europeo gratuito sempre per 3 anni. In più, il distributore italiano, Gruppo Cavauto, fornisce Yes We Help, un sistema di assistenza che segue il cliente ovunque in Europa e, in caso di incidenti o guasti, consente di ricevere interventi da remoto immediati e tempestivi.

Fonte: motori.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *