Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Bus fermi, forze dell’ordine schierate e telecamere: ecco la sicurezza a Roma per Italia Inghilterra

Redazione 10 luglio 2021 11:05

Italia-Inghilterra tiene con il fiato sospeso tutto il Belpaese. A Roma le autorità di pubblica sicurezza hanno lavorato in questi giorni per arrivare a definire un dispositivo di sicurezza che permetta la visione della partita in piena sicurezza e che eviti, in caso di vittoria, che i festeggiamenti degenerino. Le decisioni finali sono scaturite dalla riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, coordinato dal prefetto Matteo Piantedosi. Decisioni drastiche in qualche caso, ma necessarie per la sicurezza. 

Niente maxischermo all’Olimpico di Roma. La proposta della sindaca Raggi è stata quindi respinta. Non trattandosi di un evento sportivo ma di pubblico spettacolo e tenendo conto della normativa sulla capienza al massimo avrebbero potuto assistere 1.500 spettatori. Per questo è stato valutato di non proiettare la partita all’Olimpico. Ad incidere anche i costi troppo elevati e le difficoltà a far rispettare le normative anti covid. 

Hanno colpito nel post Italia Spagna le scene degli autobus danneggiati in maniera gratuita durante i festeggiamenti. Calci contro le porte e giovani sui tetti dei mezzi hanno fatto il giro dei social, con gli autisti impotenti nel difendere le vetture. E proprio sul tema del trasporto pubblico c’è stata la decisione forse più drastica, ovvero quella di fermare il trasporto di superficie. 

A garantire il servizio di trasporto pubblico sarà unicamente la rete metropolitana che, informa Atac, “in occasione della finale del campionato europeo di calcio Uefa 2020 tra Italia e Inghilterra effettuerà servizio straordinario con ultima corsa alle ore 1.30”. Parallelamente la stessa azienda comunica che “bus, filobus e tram  effettueranno l’ultima corsa alle ore 21; rete bus notturna è sospesa sino ore 3.30; la ferrovia Termini-Centocelle vedrà ultima partenza da Centocelle alle ore 21, da Termini alle ore 21.30; per la ferrovia Roma-Lido le ultime partenze da Porta San Paolo e da Colombo alle ore 23.30; la Roma-Viterbo nel servizio urbano vedrà ultima corsa da Flaminio alle ore 22.10 e da Montebello alle ore 22.38.

Ingente lo schieramento di forze dell’ordine. Carabinieri e Polizia presidieranno le principali piazze, soprattutto quelle dove sono previsti maxischermi. Decisa, laddove fosse necessaria, la chiusura delle principali aree, quelle di piazza Trilussa, Trastevere, san Lorenzo e Pigneto, per evitare assembramenti fuori controllo. 

Nel corso dei servizi di ordine pubblico al fine di identificare e tempestivamente assicurare alla giustizia eventuali soggetti che si dovessero rendere responsabili di atti vandalici simili a quelli visti nel post Italia Spagna, su impulso del questore Mario Della Cioppa si è deciso di prevedere la presenza di agenti della Digos e della Squadra Mobile in abiti civili, nonché personale della Polizia scientifica per effettuare riprese, al fine di stanare ogni atto non in linea con le normali esultanze.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *