Viva Italia

Informazione libera e indipendente

«Brescia e sport 2021», un anno indimenticabile giovedì col GdB

Un anno difficile perchè ancora segnato dalla pandemia, ma allo stesso tempo indimenticabile per i tantissimi successi targati Brescia. Alcuni destinati a rimanere nella storia dello sport mondiale.

Il 2021 sta per andare agli archivi, ma forse mai come in questa occasione vale la pena ricordare i successi conquistati. Ecco allora che giovedì con il Giornale di Brescia i lettori e gli appassionati troveranno «Brescia e sport 2021», un inserto gratuito di 32 pagine in cui ripercorrere dodici mesi da sogno.

Già in copertina campeggiano i «quattro assi» che hanno caratterizzato l’anno, ovvero Marcell Jacobs, Vanessa Ferrari, Sonny Colbrelli e Alessandro Bovo. Il primo non potrà mai dimenticare il suo 2021: il titolo europeo indoor sui 60 metri, quello italiano con record, ma soprattutto la doppia medaglia d’oro a Tokyo 2020, nelle Olimpiadi che lo consegnano alla storia come «l’uomo più veloce del mondo».

E se nessun italiano era mai arrivato a disputare la finale regina dell’atletica leggera, immaginate cosa sia stato addirittura vincerla contro ogni pronostico… Tokyo 2020 che ha coronato il sogno lungo «una vita» di Vanessa Ferrari, a cui mancava giusto la medaglia olimpica per nobilitare una carriera strepitosa. Il 2 agosto arriva un argento che brilla come un oro nel corpo libero, al termine di un esercizio che rasenta la perfezione.

E che dire di Sonny Colbrelli, l’uomo che ha portato la nostra provincia nell’olimpo del ciclismo? Il suo 2021 è destinato a restare nella storia del pedale, partito con il titolo italiano e quello europeo, passato dagli exploit al Tour de France, poi per la vittoria nel Giro del Benelux fino all’impresa del 3 ottobre. Quando in una domenica fredda, piovosa e in mezzo al fango, alla sua prima apparizione alla Parigi-Roubaix, il «Cobra» conquista una vittoria leggendaria, indimenticabile, che entra di diritto nelle imprese dello sport italiano di sempre. Anche per le lacrime del bresciano a fine gara, il volto irriconoscibile per lo sforzo e proprio per il fango, con la bicicletta alzata come trofeo.

E infine Sandro Bovo, condottiero dell’An Brescia, unica squadra negli ultimi anni a contendere alla Pro Recco la leadership nel massimo campionato di pallanuoto. Con tante amarezze, strette di mano per il secondo posto. Spesso, ma non sempre. Perché il 2021 è anche l’anno delle calottine bresciane, che conquistano lo scudetto non battendo, ma surclassando nella serie finale proprio i liguri, a cui non resta che riconoscere il dominio dell’An. Questo è il «poker d’assi», ma l’anno solare ha raccontato anche tantissime altre storie che trovano spazio nell’inserto.

C’è il Brescia, capace di passare dall’incubo play out al sogno play off poi infranto dal Cittadella e ora in piena corsa per la serie A con Pippo Inzaghi sul ponte di comando. E poi, solo per citare alcuni protagonisti, la stagione tra alti e bassi della Pallacanestro Brescia, del Rugby Calvisano e della Valsabbina nel volley femminile, la cavalcata fino a un passo dal paradiso della Superlega della pallavolo firmata dalla Consoli, l’ennesimo scudetto della Brixia nella ginnastica (dominio assoluto) e il terzo consecutivo dell’Atletica Brescia 1950, capace ogni anno di stupire e di rispettare il pronostico. Storie di sport, storie di un 2021 ricco di imprese: quelle che nell’inserto gratuito di giovedì vengono raccontare tra parole e fotografie.

  • Leggi qui il GdB in edicola oggi
  • Iscriviti alle newsletter del GdB. Per ogni tuo interesse, puoi avere una newsletter gratuita da leggere comodamente nella mail.

Fonte: giornaledibrescia.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *