Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Bosco incantato, le magie dell’Omen del Bosch in Valdisotto

C’è un bosco incantato a Bormio-Valdisotto in cui è possibile scovare installazioni in legno capaci di sorprendere anche i più piccoli. La missione, seguendo la mappa della caccia al tesoro, è trovare le sculture, immortalarle per poi ritirare un piccolo premio

ascolta articolo

C’è un piccolo bosco all’interno del parco nazionale dello Stelvio che dicono essere incantato. Nascosti tra alti abeti, tappeti di aghi e cuscini di muschio ci sono un lupo, uno gnomo, una candela accesa, un picchio, un vecchio saggio e persino la casa della fatina dei dentini. E non solo.

Rob e il bosco incantato

Sono tutte opere di Rob che di mestiere fa l’elettricista, ma per passione incide il legno. Scovare le sue sculture incise sui tronchi degli alberi del bosco incantato è il compito assegnato a ogni bimbo – o adulto – che vorrà avventurarsi in una singolare caccia al tesoro dove il tesoro da scoprire, alla fine, è la natura.  

Il percorso

“Un giorno di primavera, mentre Rob era intento ad affilare la motosega, sentì frusciare tra i rami degli alberi un leggero venticello […] al decimo colpo sferrato si accorse che quello che un tempo era un ceppo ora era diventato un simpatico fungo di legno”. Inizia così la storia cucita addosso a Rob illustrata in un piccolo opuscolo – da ritirare alla Pro Loco di Valdisotto – che fa da bussola per la caccia al tesoro e guida piccoli e grandi avventurieri alla scoperta del bosco e delle sue sculture nascoste. Sei quelle segnalate nel percorso – che andranno immortalate –  tante altre sono disseminate tra alberi e rocce e saranno una sorpresa. Come una sorpresa è l’unico tavolo da picnic presente lungo il tragitto dal quale è possibile ammirare una piccola cascata.  Il sentiero non è molto lungo, (3 km circa) e si può effettuare ad anello oppure ripercorrendo lo stesso tratto dell’andata. E il tesoro? Alla fine del percorso è ancora una volta Rob a svelarlo. “Impara anche tu ad ascoltare e osservare ciò che ti circonda, ma fallo soprattutto con il cuore: potrai così udire i rumori che mi hanno permesso di scoprire l’incantesimo del bosco”. Per i più piccoli poi tornando alla Pro Loco e mostrando le foto delle sculture, è prevista una piccola sorpresa.

Come arrivare

 Al bosco, ritirata la mappa, si arriva in auto puntando a Monte (micro frazione di Valdisotto a 1619 m s.l.m. per 7 abitanti in totale!). Qui si lascia l’auto e inizia la passeggiata verso il bosco incantato imboccando il sentiero che va in direzione Campello – Lago di Campaccio. Dopo circa 1 km si trova un cartello con deviazione a destra (percorso Bormio 360) e da lì in poi si incominciano a trovare alcune sculture. Il percorso per arrivare al bosco è in salita, non scoraggiatevi però: possono farlo a piedi sia i bimbi (dai 4-5 anni) sia gli anziani purché un minimo allenati. In alternativa ci sono gli zaini! Per informazioni: [email protected] – www.bormio.eu

  • Difficoltà: Facile
  • Lunghezza: 2 Km 998 m
  • Durata: 1 h circa
  • Dislivello salita: 159 m

tg24.sky.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *