Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Bosch Evo,nuove candele per motori iniezione diretta benzina

(ANSA) – ROMA, 15 OTT – Da sempre Bosch, il colosso tedesco dell’innovazione e dei servizi, accompagna con le sue invenzioni e le sue realizzazioni il progresso delle automobili. E’ il caso della nuova gamma di candele Evo concepite nello specifico per i moderni motori turbo a iniezione diretta di benzina. Questi propulsori ad alta efficienza richiedono prestazioni particolarmente elevate in termini di resistenza e affidabilità dell’impianto di accensione e la nuova Bosch Evo è pensata per assicurare un funzionamento stabile e affidabile per tutto il suo lungo ciclo di vita, anche nelle condizioni estreme. Grazie al design migliorato dell’isolatore e alla sua alta forza dielettrica aumentata a 45 kV, la nuova candela resiste anche a eventi di combustione irregolare che possono verificarsi nel motore. La nuova candela Bosch Evo è stata sviluppata per offrire la massima robustezza dal punto di vista termodinamico e meccanico.

Il perno in iridio saldato al laser sull’elettrodo centrale e il rivestimento al platino sull’elettrodo di massa garantiscono un lungo ciclo di vita ed elevata resistenza all’usura. Grazie al design migliorato dell’isolatore, le candele Evo sono in grado di sopportare in modo ottimale anche ripetute operazioni di smontaggio e reinstallazione. Al momento dell’installazione deve essere sempre rispettata la corretta coppia di serraggio che garantisce il giusto posizionamento e orientamento delle candele nella camera di combustione. Le candele Bosch sono prodotte nello stabilimento di Bamberg, in Germania, da ottobre 2020. In una prima fase, le candele Evo saranno prodotte per i moderni motori a iniezione diretta di benzina Volkswagen e Mercedes-Benz.

A quasi 120 anni quando, nel 1902, sviluppò la sua prima candela risolvendo così il problema dell’accensione della miscela aria-benzina – che venne resa stabile e affidabile – oggi Bosch offre una vasta gamma di candele per le autovetture di serie e per le competizioni. Bosch introduce continui miglioramenti tecnologici e utilizza leghe diverse per gli elettrodi così da soddisfare le esigenze specifiche di ogni motore. Tecniche di produzione speciali, come il processo di rivestimento al nickel del filetto e dell’alloggiamento, sviluppate da Bosch e utilizzate anche per le nuove candele Evo, assicurano una migliore protezione dalla corrosione e una lunga durata. (ANSA).

© Riproduzione riservata

Fonte: gds.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *